A inMare Festival di Camogli L’onda del diavolo

Venerdì 14 luglio alle 21.30 al Teatro Sociale di Camogli per inMare Festival (biglietti 15 euro 1° settore 10 euro 2° settore – prezzo ridotto per gli abbonati va in scena il Quartetto Paganini Sivori del Carlo felice di Genova) dal titolo L’onda del diavolo. Sul palco Eliano Calamaro, primo violino del Carlo Felice, Debora Tedeschi alla viola, Alberto Pisani al violoncello e Silvia Groppo alla chitarra propongono la sonata con variazioni per violino con accompagnamento di viola, chitarra e violoncello dedicata al ragazzo Camillo Sivori, ultimo alunno di Paganini e uno dei maggiori virtuosi del violino dell’Ottocento.E’ un omaggio alla musica di Paganini, considerato per la sua eccentricità la prima rock star della storia, capace di rivoluzionare il violino con uno stile anticonvenzionale, dove spiccano il pizzicato e lo staccato: tecniche innovative che gli consentono di dare forma a nuove sfumature e vibrati intensi. 

L’ensemble eseguirà il Quartetto n.2 op.4 M.S. 29 e il Quartetto n. 1 op.4 M.S. 28. Pubblicati per la prima volta nel giugno del 1820 dall’editore Ricordi, con Paganini ancora in vita.

Eliano Calamaro ha conseguito gli studi di Violino presso il Conservatorio “Nicolò Paganini” di Genova sotto la guida del M.o Renato De Barbieri e con lo stesso Maestro ha frequentato per sette anni i corsi di perfezionamento al Mozarteum di Salisburgo. Ha studiato col M.o Corrado Romano a Ginevra e col M.o Stojan Kalcef a Milano. Ha insegnato violino ai corsi sperimentali di La Spezia. Suona nell’orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, previi audizione e concorso, dal 1983. Ha al suo attivo concerti in duo Violino e Chitarra e Violino e Pianoforte e ha fatto parte dell’orchestra de “I Cameristi di Genova” diretti dal M.o Nevio Zanardi, col quale tutt’oggi collabora in successive formazioni sempre cameristiche. Ha eseguito il 27 maggio 2001 a Parma, in occasione dell’anniversario della morte di Nicolò Paganini in prima esecuzione mondiale sulla tomba dello stesso Paganini, la “Sonata con variazioni per Violino con accompagnamento di Viola chitarra e Violoncello” (Quartetto) dedicata a Camillo Sivori, spartito ricevuto per l’occasione dal Circolo Mandolinistico Risveglio di Genova tramite la Fondazione Francesco Sfilio. In questi ultimi anni ha studiato col M.o Giuseppe Gaccetta, fino alla scomparsa di quest’ultimo, e si è dedicato allo studio del metodo per Violino scritto dal M.o Francesco Sfilio: “Nuova Scuola Violinistica Italiana” basata sui principi tecnici Paganiniani.

Dall’anno 2011 è direttore dell’Orchestra a plettro del “Circolo Mandolinistico Risveglio” di Genova. Nel settembre 2012 ha collaborato con la Zomeropera-orkest di Leuven, in Belgio. Nell’ottobre 2012, su invito del professor Carlo Molina, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai, ha partecipato a una serie di eventi a Shanghai e a Suzhou, volti a presentare anche in Cina l’originario metodo violinistico di Nicolò Paganini. E’ stato invitato nell’anno 2013 a tenere una masterclass di violino sul metodo Sfilio presso Villa Durazzo, a Santa Margherita Ligure, nell’ambito dei corsi Musicali Internazionali. Ha partecipato, nell’agosto 2015, nell’ambito di “Spazio Musica Opere e Concerti” (Orvieto) alla giornata dedicata al Violino in un incontro per illustrare il metodo Paganiniano scritto dal maestro Francesco Sfilio.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…