A Laigueglia le acciughe saltano tra Liguria e Piemonte

Torna a Laigueglia “Il salto dell’acciuga”, il 15 e 16 ottobre, evento che sposa la terra e il mare, con la rinnovata Via del sale che unisce da sempre le comunità liguri e piemontesi attraverso iniziative culturali, mostre, enogastronomia e prodotti del territorio, associazionismo, musica, danze, poesia, letteratura e molto altro. Il tema di questa edizione è “Non si butta via niente: non sprecare, riciclare, riusare e costruire un futuro sostenibile”. Partecipano alla manifestazione comuni di Liguria e Piemonte, uniti dalle vie del Sale che, nel passato, portarono sale e acciughe in Piemonte portando in Liguria vino e carni. Da sabato piazze e vicoli di Laigueglia si riempiranno di stand e corner con specialità enogastronomiche, artigianali, culturali. Si terranno conferenze e dibattiti, con la presenza della Banca del Tempo di Savona, della Rete al Femminile, della soc. coop. Ideal Service, leader nella promozione della cultura del rispetto ambientale, del riciclo e riuso; dell’Associazione Peppino Impastato di Carmagnola che proporrà una mostra di opere artistiche e oggetti riciclati realizzate da artisti, cittadini e studenti; dell’Associazione BallaCoiCinghiali che presenterà la propria esperienza di organizzazione basata sul rispetto ambientale; mentre la scuola di cucito di Savona esporrà e dimostrerà come recuperare la stoffa usata. Parte fondamentale della rassegna sarà “Il gusto di non sprecare,Come mangiare bene, sano, sostenibile … e risparmiare”, corso teorico-pratico a cura di Paola Bortolani, blogger e cuoca che da moltissimi anni si occupa della problematica dello spreco e di un uso razionale degli alimenti. Per gli ospiti più giovani diverse opportunità quali il laboratorio creativo in Piazza xxv Aprile si occuperà del recupero per educare al risparmio e, in piazza Preve, presso lo stand di Ideal Service, giochi e gadget per tutti. Grande attrazione con il cantastorie Alberto Bertolino con il suo Organetto di Barberia e lo spettacolo di burattini. Gli Amministratori del comune di Montalto Ligure racconteranno come hanno organizzato la raccolta differenziata porta a porta nel loro centro storico, fatto di strette viuzze, utilizzando gli asini. 
Partecipano i Cavalieri del Raviolo di Gavi e il Consorzio della Valle Argentina mentre la Pro Loco di Nizza Monferrato curerà la Grande Bagna Cáuda in Piazza nel pomeriggio di domenica, preceduta dai balli piemontesi-occitani accompagnati dai musicisti del Quatrad Trio. E poi stand di prodotti d’eccellenza dove le anciûe la faranno da protagoniste, assieme alle altre offerte del territorio.

Un’altra esplorazione sarà quello degli “Assaggi d’acciuga”, degustazioni itineranti di tapas d’acciughe, in tutto il centro storico laiguegliese,tra bar, ristoranti e gastronomie,che proporranno ricette nuove e antiche per un originale festival di “street food”.
Come sempre non mancherà l’intrattenimento rappresentato da Le parole fra noi, piccola rassegna di musica, poesia e gioia di vivere articolata in quattro spettacoli, tutti sabato 15 ottobre. Partiremo alle 17 con Racconti Foderati di Musica, reading musicale con il gruppo Pezzi Fluttuanti, Archivolto Biga. Alle 19 C’è un sorriso di poesia sopra ogni creatura, reading/concerto per Luigi Camilli, con Egildo Simeone, Livio Bernardini e Beppe Mecconi, Archivolto di Piazza Canosso ( area Creperia Pacan). Alle 21 Polifonie sacre e profane del Ponente Ligure, Canto a Bordone, concerto della Compagnia Sacco di Ceriana e alle 22 Balkan Pop Concert, concerto e danze balcaniche con il gruppo Bandaradan, entrambi in Piazza Marconi.

Nella mattinata di domenica 16 ottobre verrà introdotta una novità, la Granfondo Laigueglia in Rosa dedicata esclusivamente alle donne.

Sempre domenica le vie del centro storico saranno ravvivate dall’esibizione del gruppo folkloristico Alfieri dell’Astesana, formazione storica di sbandieratori e musici, di cui potrete ammirare la spettacolarità delle coreografie.

Conclusione domenica sera con la rappresentazione teatrale “L’ustaria du Bestente” della compagnia dialettale Riemughe Surve di Montalto Ligure alle 21 in Piazza Marconi. Lo scopo della compagnia è quello di mantenere e proseguire le tradizioni culturali dialettali della valle Argentina. E la peculiarità che più contraddistingue il gruppo, e che lo rende simpatico in modo particolare al pubblico, è il fatto di essere costituito come un gruppo di sole donne che interpretano anche ruoli maschili.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…