Ad Alassio briches e focacce per il popolo della notte

Riceviamo, con grande piacere, un articolo da Alassio firmato Nuccio Pelle, amico di una vita. Come sempre fotografa una Alassio, magari conosciuta, ma con occhi diversi. La sua scrittura è sempre godibile. Ecco come racconta la notte dei golosi… 

“Guarda, gli ultimi clienti della nottata, stamattina alle 6 meno un quarto, sono stati una trentina di ragazzi che dopo essersi riforniti di bomboloni, focaccia e brioches sono andati in gruppo sul molo a vedere l’alba. Il primo cliente della mattinata, dieci minuti dopo, è stato invece un ragazzo che lavora in spiaggia e che come al solito inizia la giornata con un pieno di focaccia al formaggio”.

Stefania e Marcello, della rinomata pasticceria “Gli Amici”, nel pieno centro di Alassio proprio di fronte al Carrefour, hanno rivoluzionato l’orario di apertura del loro esercizio, trasformandosi nella pasticceria “Gli Amici della Notte”.

“Abbiamo iniziato a metà luglio e andremo avanti così fino al termine di agosto: apriamo alla sera alle 21 e 20 e chiudiamo il mattino seguente alle 10 e 30” dice Stefania. “I clienti dobbiamo servirli quando ci sono e in estate c’è un popolo della notte che ci sta dando parecchie soddisfazioni”.

 “È una faticaccia, ma…” esordisce Marcello, pasticcere alassino con esperienza pluridecennale, “… ma io impasto e sforno in continuazione dalle 9 e 30 fino alla chiusura e se alla sera, appena apriamo, arrivano genitori che acquistano per sé e per i figli i dolci che consumeranno nella colazione del mattino successivo, durante la notte passano i ragazzi usciti dalle discoteche e all’alba, come oggi, i nottambuli incalliti o i vacanzieri che vogliono vedere sorgere il sole sul mare. L’unica differenza con la clientela diurna è il fatto che quasi tutti arrivano solitamente a gruppi, più o meno numerosi”.

L’offerta della pasticceria Gli Amici non si limita a focacce e brioches: “Abbiamo di tutto, dai pasticcini tradizionali, alle pizzette, ai dolcetti di cioccolato, alle focacce più o meno corrette con formaggi, pomodoro, prosciutto e verdure, fino ai tradizionali bomboloni alla crema che – come sa chi se ne intende – mangiati immediatamente dopo la cottura, sono morbidissimi e profumati”.

 “Dopo le ferie torneremo al consueto orario invernale” commenta Stefania “ma la prossima estate rimetteremo sicuramente in pista Gli Amici della Notte, visto che il riscontro è stato molto positivo”.

 Sperando che a loro si affianchi almeno anche un bar perché, come ci ha confidato Marcello, “le uniche lamentele che abbiamo ricevuto riguardano la mancanza di un esercizio in grado di servire durante la notte bevande, caffè e, soprattutto, quei cappuccini con cui, alla maniera ligure, si sposa magnificamente la nostra focaccia”.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…