Ai Mercoledì dell’Acquario si parla di comunicazione nell’era digitale 

Dal primo novembre l’associazione Amici dell’Acquario organizzano ill nuovo ciclo di Mercoledì Scienza “Comunicazione nell’era digitale”, organizzato in concomitanza con il Festival della Scienza in linea con il fil rouge “Contatti”. Il nuovo ciclo, che si concluderà il 13 dicembre, ha come protagonista centrale la comunicazione, che lega tra loro gli essere umani sul Pianeta, avvolto come un gomitolo dai fili immaginari dell’informazione digitale. Superando muri e confini, essa distribuisce i frutti dello straordinario progresso tecnologico, ma al tempo stesso sparge ovunque messaggi di ogni tipo e provenienza che entrano nelle vite di ognuno con un semplice clic in ogni momento del giorno e della notte.  

Gli uomini vivono così la loro piccola realtà quotidiana con la possibilità in ogni momento di trovarsi affacciati nel villaggio globale, che se da un lato fornisce un aggiornamento continuo dei progressi tecnologici, dall’altro può collocare brutalmente tra i dolori del mondo, tra problemi immensi che superano la capacità di capire e aiutare. La quotidianità rischia di sbiadirsi e rendere distanti dai problemi della famiglia.

Il progresso straordinario, proprio grazie al contributo delle tecnologie, avanza su un binario sempre più globale. La ricerca scientifica si compie ormai in una rete che lega gli istituti del mondo. Si fanno interventi chirurgici guidati a distanza tra un continente e l’latro. Si può parlare ad esempio, vedendolo come fosse accanto, con un figlio lontanissimo. Perché questo mondo, così grande per la mano che regge lo smartphone, è anche così piccolo da dare il senso di poter essere ovunque in un lampo.

Prendendo atto delle luci e delle ombre della comunicazione attuale, bisogna lavorare per adeguarsi al cambiamento riconoscendo ciò che conta davvero, per imparare a distinguere il vero dal falso e per non essere supinamente condizionati dai detentori – spesso ignoti – di quello che è il nuovo grande potere: l’informazione digitale.

 

Il ciclo inizia mercoledì 1 novembre alle 17 presso l’Auditorium dell’Acquario di Genova con l’incontro “Istruzioni per organizzare ilcambiamento”, in compagnia di Alessandro Cavalli, già professore di Sociologia all’Università di Pavia, attualmente presidente onorario dell’Associazione Italiana di Sociologia, membro dell’Accademia Europea, dell’Accademia delle Scienze di Torino, Socio corrispondente dell’Accademia dei Lincei. All’incontro interverrà anche Vincenzo pisano, Responsabile Digital di Costa Edutainment, società di gestione dell’Acquario di Genova, per raccontare l’importante processo di digitalizzazione intrapreso dall’azienda negli ultimi due anni.

 

Tutti gli incontri si svolgeranno il mercoledì alle 17 presso l’auditorium dell’Acquario di Genova, sono a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni, 010/2345.279-323, amici@costaedutainment.it, www.amiciacquario.ge.it.

 

Il ciclo prosegue con il seguente calendario:

 

Mercoledì 8 novembre, ore 17

VIVERE CONNESSI ALLA RETE.

Relatore: Marina Ribaudo, professore associato di Informatica, Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS), Università di Genova.

 

Mercoledì 15 novembre, ore 17

I NOSTRI RAGAZZI A TAVOLA: NELLA DESTRA LA FORCHETTA, NELLA SINISTRA IL TELEFONINO. Le vicissitudini della comunicazione in famiglia tra il reale e il virtuale.

Relatore: Vittorio Neri, psichiatra, Psicoterapeuta della persona, della coppia e della famiglia, mediatore familiare AIMS, Direttore di Logos-Sviluppi delle Risorse Umane.

 

Mercoledì 22 novembre, ore 17

TECNOLOGIE DELLA EMOZIONI LA COMUNICAZIONE ESPRESSIVA NON VERBALE: IL GESTO, LA POSTURA.

Relatore: Antonio Camurri, professore ordinario di Ingegneria Informatica Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell’Università di Genova,

Casa Paganini – InfoMus Research Centre, Università di www.casapaganini.org. 

 

Mercoledì 29 novembre, ore 17

IL GUERRIERO DIGITALE: FERMARE IL CYBERBULLISMO CON LA CONSAPEVOLEZZA.

Relatore: Claudio Canavese, maestro e fondatore dello Zanshin Tech, la prima arte marziale digitale.

 

Mercoledì 6 dicembre ore 17

LA LINGUA ITALIANA NEL QUADRO DELLA SOCIETA’ DELLA COMUNICAZIONE.

Enrico Testa, prof. Ordinario di Storia della Lingua Italiana presso la Scuola di Scienze Umanistiche dell’Università di Genova.

 

Mercoledì 13 dicembre, ore 17

IL BAULE DI NEWTON.

Una fiaba per tutti, adulti e bambini, che sognano in grande Alberto Diaspro, Direttore del Dipartimento di Nanofisica e Deputy Director dell’IIT, professore associato di Fisica Applicata nel Dipartimento di Fisica (DIFI) dell’ Universita’ di Genova, Presidente Consiglio Scientifico Festival della Scienza.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…