Al Beigua, passeggiando assieme ai Celti

Camminare non nella storia ma, addirittura, nella preistoria. Succede al Parco del Beigua dove si può percorrere la strada megalitica, un percorso, probabilmente di culto, realizzato dai Celti. Una sorta di Stonehenge con pietre di grandi dimensioni posizionate in base al sorgere del sole. Affascinante e, in parte, inquietante. Ma da visitare. 


La strada megalitica appare come un viale lastricato, bordato da un filare di maestosi faggi e affiancato da possenti pareti in pietra. La parete nord è costituita da macigni ormai quasi completamente abbattuti, mentre la parete verso valle è formata da una successione di triliti tamponati con pietre più piccole sino a costituire un muro continuo. Il percorso termina in corrispondenza di un cerchio di pietre fitte affiancate, al cui centro si trova un masso orientato verso il monte Greppino.

Il percorso è caratterizzato da molte peculiarità che fanno pensare alla cultura celtica e che presuppongono un uso del tracciato per scopi rituali e religiosi: per esempio, l’orientamento del tracciato, che riproduce il percorso del sole il giorno del solstizio d’estate e l’uso dei triliti. 

A valle della “Strada Megalitica” è presente una faggeta; la crescita del faggio a quote relativamente basse, dove prevale il bosco misto, rappresenta un fenomeno insolito, probabilmente favorito dall’uomo.

 

Percorrendo la mulattiera a ritroso, si può invece effettuare una breve digressione verso il Monte Greppino. Il sentiero sviluppandosi in ambiente aperto, consente di ammirare uno splendido panorama, e di osservare alcuni elementi caratteristici del paesaggio.

Lungo il cammino sono ben visibili affioramenti di serpentiniti, serpentinoscisti e prasiniti scistose.

Il Monte Greppino è un rilievo nudo e roccioso, noto sin dall’antichità per la sua caratteristica di attirare i fulmini. La montagna, per via di questa proprietà, era ritenuta sacra dagli antichi abitatori della zona.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…