Alassio, al Trofeo Marchiano solidarietà, gara di cocktail e basilico…

Nella giornata mondiale dedicata alle persone con sindrome di Down, il Memorial Bartolomeo Marchiano, dedicato allo scopritore di talenti in cucina e in sala, ha celebrato all’Alberghiero Giancardi di Alassio lo spirito di squadra e premiato docenti e alunni che all’interno e all’esterno della scuola promuovono la vera integrazione. Nella serata Confagricoltura Liguria e il Consorzio del Basilico Genovese DOP hanno promosso, in collaborazione con Fidapa Bpw Italy Sez. di Albenga e Lions Club “Baia del Sole” Alassio, la raccolta firme a sostegno del Pesto Patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco, con bouquet di basilico genovese DOP come centrotavola.

“Il riconoscimento Unesco garantirebbe alla Liguria un effetto traino non solo per il comparto enogastronomico ma soprattutto per quello turistico, con ricadute occupazionali nella ristorazione e nella ricettività alberghiera, che sono l’obiettivo primario di una scuola alberghiera- il pensiero di Angelo Marchiano –  patron del concorso e storico leader degli albergatori liguri”. Nella sfida del pesto sono stati coinvolti tutti gli oltre 120 ospiti della seconda cena didattica dedicata al gourmet laiguegliese, che ha visto ospite uno degli ispiratori di questa campagna, l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino per un menù firmato a quattro mani dagli chef della Federazione Italiana Cuochi Giuseppe De Fecondo, Fabrizio Ceccarelli e dalle docenti Rita Baio e Katiuscia Giuria accompagnato dai vini della Cantina Spagnoli Andrea di Arcola.

Tutto l’Istituto Alberghiero, dai docenti agli alunni, dai tecnici ai collaboratori scolastici ed amministrativi, sarà mobilitato nei prossimi giorni a sostegno della candidatura del Pesto genovese al mortaio a patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco, in quanto, come sottolineano dalla dirigenza,“istituzione delegata a formare i futuri ambasciatori della cucina ligure nel mondo”.

“La serata, oltre alla raccolta firme per il pesto ha “raccontato” di una scuola che si fa comunità dove gli alunni con speciali abilità sono in servizio a fianco di quelli normodotati e con loro gestiscono dall’accoglienza alla cucina, dalla sala al bar dell’istituto; una vocazione – come sottolinea la dirigente scolastica Simonetta Barile – che fa del “Giancardi” di Alassio un esempio per tutti gli alberghieri liguri”.

La gara di cocktail, che ha fatto da cornice all’aperitivo, coordinata dai soci AIBES Luigi Simone, Alessandro Barbieri e Donato Stoppa, ha stabilito che ad aggiungersi a Michela Careddu e Lucia Gastaldi sono Denise Cerro e Beatrice Gibilaro per competere, nella serata finale del Memorial, per il Premio Innovazione di Fidapa Bpw. Tra gli ospiti, oltre all’assessore regionale al turismo Gianni Berrino, l’assessore ai servizi sociali di Albenga Simona Vespo, l’assessore ai servizi sociali e il consigliere ai servizi informatici di Alassio Lucia Leone e Fulvia Ruggeri, la presidente della Fidapa  Albenga Valeria Storchi, il vicepresidente di Lions Club “Baia del Sole” Alassio Regesta e il presidente di Confagricoltura Liguria Luca De Michelis.

Al termine della cena, le docenti Rita Baio, Katiuscia Giuria, Michela Calandruccio e Sara Ceccatelli sono state premiate con il “piatto del cuore” del IX Memorial B. Marchiano in rappresentanza dei docenti dell’Istituto per l’impegno profuso nella valorizzazione del talento di tutti e di ciascuno degli alunni.

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...