Alassio nuota in un Mare di champagne

E’ considerato le “Roi” dei vini e, come tutti re che si rispettano, non poteva che prendere in moglie che una regina, in questo caso la regina del turismo ligure per antonomasia, Alassio. Da domenica 11 a martedì 13, infatti, 50 maison e 115 etichette tra le più famose al mondo, saranno protagoniste della quinta edizione di Un mare di champagne, punto di riferimento per gli operatori del settore che arrivano ad Alassio da mezza Italia e, ovviamente, per il turismo cittadino. Location della rassegna sono il Grand Hotel di Alassio, Piazza Partigiani e l’ex chiesa anglicana. Ad organizzare l’evento il Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare. Questo il programma.    

 Domenica 11 giugno

Piazza Partigiani sarà il luogo di ritrovo dove poter immergersi in Un mare di sapori e di musica con una vera e propria esperienza di gusto: il buon cibo e i piatti preparati dagli chef del Consorzio Macramé saranno accompagnati da calici di champagne e trasformeranno Alassio in un ristorante gourmet a cielo aperto, informale e sofisticato. Prodotti del territorio, novità come il Red Oyster Bar che proporrà uno degli abbinamenti più classici e intriganti, ostriche e champagne, eccellenze artigiane e tante sfiziosità da assaggiare e conoscere abbinate allo champagne, ma anche a vini di prestigiosi produttori italiani, perché, mai come in questa edizione, Un Mare di Champagne si radica al territorio e alla città che ospita questa manifestazione.

Lunedì 12 giugno

Dalle 12 alle 20, al Grand Hotel Alassio & Spa avrà luogo la giornata dedicata alla degustazione degli champagne, un evento dedicato soprattutto agli operatori del settore anche se non mancheranno gli appassionati, in arrivo da tutto il Nord Italia. Un Mare di Champagne, rappresenta un evento unico a livello nazionale e rappresenta l’appuntamento annuale per un focus sullo champagne e il suo mondo: per questo durante la giornata, accanto alle degustazioni, ci saranno seminari tematici di approfondimento, curiosità e degustazioni a tema per fare una vera e propria immersione nell’universo delle bollicine.

Martedì 13 giugno

Sarà il momento mondano della tre giorni con la cena di gala che si svolgerà in una location particolare, l’ex chiesa anglicana. Sul grande palcoscenico delle cucine che verranno installate all’interno della chiesa si alterneranno gli Chef del Consorzio Macramé (Gabbiano, Lamberti, La Prua, Mozart, Panama, Viola) insieme a grandi chef ospiti: Enrico Bartolini (2 stelle Michelin), Massimiliano Torterolo (Locanda dell’Angelo di Millesimo, 1 stella Michelin), Nicola Di Tarsia (Berbel di Torino), e Franco Ascari (Chef pasticcere di Selecta) per dar vita a un menù delle grandi occasioni in una location spettacolare a degna chiusura dei tre giorni alassini dedicati allo champagne. La Chiesa venne edificata durante gli anni ’20 del Novecento, nel momento di massima espansione della colonia inglese ad Alassio, meta del nascente turismo vacanziero di britannici illustri. L’edificio è in perfetto stile Neo-gotico, che privilegia il ritorno alla pietra e al ferro, con forme semplici e volumetrie in grado di dare un senso di grandezza, così come accadeva nelle antiche cattedrali. Anche per questo oggi la Chiesa Anglicana è amata dai tanti musicisti che già vi hanno suonato, come luogo dall’acustica eccellente.

“Un Mare di Champagne si riconferma di anno in anno il più grande evento italiano dedicato al Roi des Vins: l’obiettivo sarà ripetere e superare il grande successo della scorsa edizione che ha visto confluire, sempre al Grand Hotel Alassio & SPA, più di 700 appassionati che, nella giornata dedicata alla degustazione, hanno assaggiato oltre 1000 bottiglie di champagne”, commenta Barbara Porzio, portavoce del Consorzio Macramè presieduto da Massimo Ferrara.

 La degustazione di tutti gli Champagne e delle eccellenze gastronomiche selezionate da Selecta S.p.A., è aperta agli operatori di settore, al pubblico di appassionati e alla stampa italiana.

Costo ingresso € 35,00 per persona

Costo ingresso € 30,00 per persona riservato ai Sommelier tesserati Fisar, Onav, Ais, Fis, Amira, Donne del Vino, Accademia della Cucina, Slow Food.    

     

   

    

     

   

   

          

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...