Alassio, Un autore per l’Europa assegnato a Giuseppe Lupo

Sabato 3 settembre alle 21 in piazza Paryigiani cerimonia di consegna del premio letterario nazionale “Alassio Centolibri – Un autore per l’Europa” all’autore lucano Giuseppe Lupo. La serata sarà presentata da Gerry Scotti.  Lupo si è classificato al primo posto con il romanzo “L’albero di stanze” (ed. Marsilio, 2015), prevalendo sulla cinquina finalista composta da Edoardo Albinati, Diego De Silva, Rosa Matteucci, Margherita Oggero e Maria Pia Veladiano. La vittoria dell’autore, detentore della ventiduesima edizione del riconoscimento, è stata sancita da una commissione di italianisti, formata da professori di letteratura italiana di prestigiose università europee. La giuria, presieduta da Ernesto Ferrero, direttore del Salone Internazionale del libro di Torino, ha aggiunto il nome dello scrittore all’albo d’oro del premio letterario, che, tra gli altri, vanta già le firme illustri di Rosetta Loy (1996), Francesco Biamonti (1998), Maurizio Maggiani, Machiavelli-Guccini, Ernesto Ferrero (2000), Margaret Mazzantini (2009) e Valeria Parrella (2012).

Insegnante di Letteratura italiana contemporanea all’Università Cattolica di Milano e di Brescia, per la casa editrice Marsilio Lupo ha già pubblicato L’americano di Celenne (2000; premio Giuseppe Berto; premio Mondello opera prima; Prix du premier roman), Ballo ad Agropinto (2004), La carovana Zanardelli (2008; premio Grinzane Cavour-Fondazione Carical; premio Carlo Levi), L’ultima sposa di Palmira (2011; premio Campiello-Selezione giuria dei letterati; premio Vittorini), Viaggiatori di nuvole (2013; premio Giuseppe Dessì).

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…