Albenga, a Ottobre De Andrè si canta la spiritualità 

Ma lassù mi è rimasto Dio: è questo il titolo del terzo appuntamento di Ottobre De Andrè previsto per sabato 15 ottobre alle 17 nella Chiesa sconsacrata di San Lorenzo in piazza Rossi. “Abbiamo scelto questo titolo, tratto dalla canzone Io vagabondo dei Nomadi perché vogliamo sottolineare come molti cantautori dichiaratisi atei o non religiosi evidenzino poi nelle loro opere una religiosità assai profonda”, spiegano i Fieui. Suggestiva e poco conosciuta anche agli agli albenganesi la location, l’antico chiesa di San Lorenzo che, pur sconsacrata, mantiene tutte le caratteristiche del luogo sacro: altare, coro ligneo, navate.

 Sul palco i Gente de ma’ (Roberto Frazzetto e Pino Caratozzolo). Il cantautore genovese Renzo Bonissone e il giovane talento ingauno Roberta Monterosso impreziosiranno il pomeriggio. Letture a cura di Carla Migliardi e degli stessi fieui di caruggi. L’ingresso, come sempre, è libero. A poche decine di metri dalla chiesa si puòvisitare, nel Museo La civiltà dell’olivo di Sommariva, la mostra “Bocca di rosa e altre storie” a cura della Zerovolume.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…