Albenga, all’Ambra “Colpi di Scena al Piccolo Caffè”

Gli allievi del Corso di Orientamento all’Arte del Teatro diretti da Mario Mesiano e Giorgio Caprile andranno in scena sabato 10 giugno al Teatro Ambra di Albenga con la divertentissima commedia “Colpi di Scena. Al Piccolo Caffè”.
LA TRAMA
La storia di “Colpi di Scena” Al Piccolo Caffè, si svolge ad inizio Novecento a Parigi: di giorno fulcro della modernità e di notte luogo di perdizione e patria dei vizi. In questa atmosfera, si muove il protagonista Albert: un ragazzo ingenuo di buona famiglia, caduto in disgrazia e quindi costretto per sopravvivere a fare il cameriere al Piccolo Caffè, uno dei locali di prima categoria di Parigi, gestito da un uomo burbero e attaccato ai soldi e da una figlia puntigliosa e precisa. Un giorno una lettera cambierà la vita di Albert, che si troverà invischiato in una serie di equivoci, fra personaggi divertenti, brillanti e originali…

SUL PALCO
Questi i nomi degli allievi che con impegno e passione hanno frequentato il Corso di Orientamento all’Arte del Teatro, in scena Venerdì sul Palcoscenico del Teatro Ambra di Albenga: Federica Arvasi, Fabrizio Ballestrasse, Emanuela Bottaro, Marinella Bruno, Mattia Freschi, Margherita Gallo, Anna Luison, Ilaria Bonanni, Enrico Contempo, Elisa Fini e Franco Mendicino. La Commedia vedrà anche la partecipazione di Amedeo Viola, già Allievo di Caprile e Mesiano.

Ingresso a offerta libera ProAmbra.

 IL CORSO

Il corso di recitazione, dove sono state apprese le basi necessarie di recitazione, voce e dizione, movimento e improvvisazione, studio del personaggio, incremento della conoscenza e apprendimento sull’arte della recitazione, riprenderà ad ottobre, ed è aperto a tutti. E’ un corso base pensato per chi inizia, per chi, per lavoro, è abituato a stare a contatto con gli altri, per chi è timido, per chi è curioso e vuole mettersi in gioco, per chi vuole imparare a parlare in pubblico, per chi vuole conoscere meglio se stesso, per chi è appassionato di teatro. 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…