Albenga-Assisi a piedi, tappa numero 6 con sosta al Polpo Mario

E’ da lunedì che cammina, 25/30 chilometri al giorno, e da Albenga oggi è arrivato a Sestri Levante (remember Roberto Vecchioni?), e domani si fermerà per una giornata dedicata al riposo. Sergio Giusto, l’artista albenganese che in un mese arriverà, a piedi, ad Assisi, ha concluso la tappa numero sei. Questo il suo racconto.

“Ebbene sì, oggi mi sono bagnato. Sia questa mattina, quando una sorta di acquetta avvolgeva tutto, sia questo pomeriggio, quando la pioggia è stata un po’ più consistente. Sono partito da Camogli sotto un cielo plumbeo che non ha certo reso bello un paesaggio di per se stupendo come quello del Levante. Ho attraversato Santa Margherita, ho raggirato lo splendido Promontorio di Portofino, sono arrivato a Chiavari. Tutte località stupende, di grande fascino e tradizione. Mi sono ripromesso di ritornare, magari in macchina, di riscoprirle senza pioggia, assieme ad Albertina, il mio grande amore”, racconta Sergio. Dopo 32 chilometri è arrivato a Sestri Levante, famosa per la sua bellezza, la sua ospitalità, la sua grande tradizione turistica. “Ho trovato ospitalità al convento delle Suore di Grappa, nulla a che vedere con il distillato, veramente gentili. Per mangiare ho seguito il consiglio di Stefano, che probabilmente adesso sta scrivendo quel che gli ho raccontato. Al Polpo Mario, patron Rudy Ciuffardi, sono stato davvero bene, sia per l’ospitalità, la gentilezza nell’accoglienza, che per la bontà dei piatti. Domani mi fermo, ho bisogno di riposo. Oltretutto il meteo non è dei migliori. Buon vento, come dicono da queste parti”.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...