Albenga, cena vegana a Torre Pernice

Proseguono le cene e degustazioni a Torre Pernice, storica azienda vinicola albenganese specializzata nella produzione vini Doc Liguri e da qualche anno agriturismo con ristorazione e pernottamenti. Spiega Bianca Dulbecco Sartori, anima dell’azienda: “Le cene si svolgono nella suggestiva Torre Pernice, un vero monumento risalente al 1500. Vengono serviti 4 piatti abbinati a 4 vini e la particolarità dei menù è una vera e propria “Confusione Enogastronomica” in cui vengono abbinati vini e piatti di regioni differenti. Il servizio è curato dai sommelier Fisar che danno spiegazioni tecniche e storiche dei vini che si stanno degustando”. In cucina il giovane e promettente chef dell’agriturismo, Francesco Santinato, 23 anni, di Villanova d’Albenga, diploma all’alberghiero alassino e, nonostante l’età, esperienze di assoluto prestigio oltre ad una grande passione e capacità. 
Ancora Bianca Dulbecco Sartori: “Lo chef ha a disposizione un vasto orto biologico che cura direttamente. La nostra azienda, da 15 anni, non usa diserbanti chimici ma usa il gregge di pecore brigasche del pastore Benedetti, fornitore anche dei suoi ottimi formaggi. Santinato, inoltre, è un abile pescatore e conoscitore dei pesci dei nostri mari che utilizza in maniera superba in cucina”. Giovedì 4 maggio, giorno dell’ennesimo appuntamento enogastronomico a Torre Pernice, però, Santinato non potrà utilizzare ne pesci ne formaggi. La serata, infatti, è dedicata alla cucina vegana.

Questo il menù della serata: asparagi violetti di Albenga spadellati ai sapori dell’orto e verdure in tempura, in abbinamento Verdicchio dei castelli di Jesi Casaldiserra Umani Ronchi, Marche;

Pasta cu pesidu (col pizzico), fagiolini e patate con ragù di verdure, in abbinamento Soave Le Calle, Latium Morini, Veneto; ratatouille rivisitata e croccante di pane, in abbinamento Rossese di Dolceacqua, tenuta Anfosso, Liguria; stroscia di Pietrabruna e sorbetto al limone, calice di Passito di Pigato Oro di Aleramo, Torre Pernice, Liguria. Prezzo € 40 a persona, acqua e caffè inclusi; prenotazioni allo 0182 20042.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…