Albenga fotografia, gli scatti di Simunno raccontano il dramma degli albini della Tanzania

Terza puntata per promuovere alcune delle mostre che sono in corso di svolgimento ad Albenga nell’ambito della settimana della fotografia organizzata dal circolo fotografico San Giorgio guidato con passione da Paolo Tavaroli.Una delle mostre molto interessanti è quella di un giovane cerialese del circolo, Claudio Simunno, ed è intitolata Zeru Zeru. Invisibili d’Africa. Claudio, fotoamatore, a sue spese, per 2 anni, in rapporto costante con Tavaroli che gli ha fatto da editor improvvisato, è andato a fotografare la tragedia, un po’ nascosta ma drammatica, di chi ha la sfiga di nascere albino tra i neri della Tanzania. Sono considerati dei portasfortuna e, se non vengono torturati e uccisi, vivono una vita nascosta, ai margini di una società che è già di per se ai margini della sopravvivenza.


Una pillola di allegria può venire dalla Sagra del Michettin (dove molte mostre sono state allestite nel Salone don Pelle) che prosegue tutte le sere sino a domenica 31 luglio. La cucina della sagra è sontuosa, merita una visita. 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…