Albenga, omaggio a Faber con Teresa De Sio, Alberto Fortis e una “manica di amici”

Teresa De Sio, Alberto Fortis, Memo Remigi,ma anche Danila Satragno & friends, Gabriele Gentile, il Clan Destino, Marco Ghini e Rossano Giallombardo (anime dei Stavolta mia moglie mi manda a funk), Paola Matarrese con Michelangelo Vanni e Simone Calderone, Mauro Vero, Nando Rizzo con Alberto Garassino e Nico Terzi. Sono questi gli ospiti, che saranno accolti dai «padroni di casa» Dori Ghezzi e Antonio Ricci nella cantina dei Fieui, ricostruita sul palco del teatro Ambra alle 17 di sabato 22 ottobre ad Albenga. Termina così Ottobre De Andrè organizzato da Fieui di caruggi. Ognuno dei partecipanti condividerà qualcosa nel ricordo di Faber e don Gallo: un bicchiere di vino, una canzone, un aneddoto, pane e salame, una semplice testimonianza o una fetta di torta. Il tutto all’ombra non dell’Ultimo sole ma dell’ormai mitica Esteve, la chitarra di Faber, arrivata direttamente da Genova, dal Museo di via del Campo 29 rosso. L’evento è a ingresso libero, con offerta a favore della comunità di San Benedetto al Porto, fino ad esaurimento posti. «La scelta degli ospiti non è legata solo alla loro fama, ma prima di tutto al loro essere persone umili, generose e vere. Teresa de Sio, la brigantessa della musica popolare italiana, è da sempre una donna in direzione ostinata e contraria. Alberto Fortis, invece, è impegnatissimo nel sociale sino a essere ambasciatore dell’Unicef. Memo Remigi, infine, è sempre disponibile per iniziative benefiche contro l’indigenza e il disagio sociale», spiegano nella cantina dei Fieui.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…