Alla Mostra del Cinema di Venezia premiati i genovesi Pivio&De Scalzi

La Mostra internazionale del Cinema di venezia, terminata qualche giorno fa, ha premiato anche un po’ di Liguria. I genovesi Pivio & Aldo De Scalzi, infatti, hanno vinto il Soundtrack Stars Award, per la colonna sonora di Ammore e malavita. “Vogliamo condividere questo premio con Nelson, autore delle liriche delle numerose canzoni, con Luca Cresta e Claudio Pacini, e ovviamente con i Manetti Bros. senza i quali tutto questo non esisterebbe”, hanno dichiarato i due musicisti genovesi.Il Soundtrack Stars Award è il Premio Collaterale che alla Mostra del Cinema di Venezia valuta la migliore colonna sonora tra i film in selezione ufficiale, Nella giuria di quest’anno, Laura Delli Colli (SNGCI), Paola Turci, Stefania Ulivi, (Corriere della sera), Giuseppe Fantasia (Huffington Post, Antonella Nesi.(Adn Kronos).

Al centro della storia dei Manetti Bros. una lotta senza quartiere tra i vicoli partenopei ed il mare del Golfo di Napoli. “Quando Antonio e Marco ci hanno parlato per la prima volta dell’intenzione di realizzare un musical cinematografico, non credevamo alle nostre orecchie” – dichiarano gli autori, che hanno lavorato al progetto per più di 2 anni – “Tra tutte le sfide possibili per un musicista rivolto al mondo del cinema, il musical è sicuramente quella più impegnativa, ma per questo anche la più esaltante. Con i Manetti Bros., prima di scrivere anche solo una nota, abbiamo discusso a lungo, come sempre, sull’impronta musicale da affrontare, anche grazie ai numerosi ascolti di brani (prevalentemente di sapore Rhythm & Blues) che sono serviti a definire la possibile tavolozza di colori con la quale ‘dipingere’ l’affresco. E poi c’è Napoli che – come Genova. la nostra città natale – ha un’identità musicale fortissima che ha ispirato artisti da tutto il mondo. Il risultato complessivo è una nostra personale rilettura di queste due grandi suggestioni”.

Il disco si sviluppa in 15 canzoni, 13 in napoletano e due in inglese, e in oltre un’ora di brani strumentali, funzionali alla storia in puro stile “crime-noir”. Tra le voci presenti, Serena Rossi, Raiz, Franco Ricciardi, Andrea D’alessio, Ivan Granatino, Carlo Buccirosso, Claudia Gerini, Giampaolo Morelli, Antonio Buonomo, Tia Architto, Ronnie Marmo e Pino Mauro.

“Stare con gli interpreti in studio vedendo crescere giorno dopo giorno tutta la partitura è stato emozionante e molto divertente – raccontano Pivio e Aldo – perché l’atteggiamento di base è sempre stato di grande relax: nessuna ‘ansia da prestazione’. La lavorazione ha richiesto tempi molto lunghi di elaborazione perché dovevamo essere tutti estremamente convinti dell’efficacia delle singole canzoni in rapporto alla storia raccontata nel film ed alla necessità di mettere in condizione i Manetti Bros. di girare in playback le corrispondenti scene con i tempi cinematografici attesi. Ma anche tutto ciò ha reso esaltante l’operazione. Un’esperienza che siamo pronti a ripetere già da domani”. A coronare l’impresa, la ‘straordinaria’ esibizione dal vivo di Pivio e De Scalzi, con Nelson e gli interpreti presenti, al Pachuka del Lido di Venezia, nella notte del 6 settembre.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…