Alla scoperta della Genova segreta

Una passeggiata lungo le vie del centro storico in cerca di storie di “perfetti e divini amori” per celebrare il giorno di San Valentino, una mattinata al Santuario della Madonnetta in funicolare, un itinerario tra aree archeologiche custodite nelle stazioni della metro e un’iniziativa fuori porta. Sono queste le proposte per il mese di febbraio firmate Enjoy Genova, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Genova e della Liguria pensato per genovesi doc o per chi per un giorno vuole diventarlo, a cura di Cooperativa Archeologia (www.enjoygenova.it). Cinque gli appuntamenti previsti, che saranno inaugurati sabato 4 febbraio alle 15 da una visita alla mostra Segreti di Regine e Regine di segreti, un’immersione nel dietro le quinte della vita di corte tra arredi, affreschi, abiti d’epoca e stoffe preziose allestita a Palazzo Reale, in occasione della quale sarà aperto in via eccezionale l’Appartamento dei Principi Ereditari. Nell’atmosfera tipica di metà Ottocento, ricreata da una notevole rassegna di ritrattistica sabauda esposta qui per la prima volta, sarà possibile prendere parte a un viaggio tra le memorie di Maria Luigia di Parma, Margherita di Savoia e altre regnanti come Maria Cristina d’Asburgo o Maria Adelaide d’Asburgo-Lorena. Singolari oggetti d’uso quotidiano, abiti e accessori alla moda rievocano l’intimità e i gusti delle sovrane che abitarono fastose dimore come questa, svelando come l’arte nobilitava i vezzi e i gesti quotidiani delle nobildonne e delle loro dame, e documentando una stagione fortunata e poco nota della storia cittadina.
Da segnalare, martedì 14 febbraio, un itinerario a caccia di leggende d’amore nascoste fra il porto antico e i vicoli, fra le piazzette su cui affacciano i fastosi palazzi delle famiglie aristocratiche e le splendide chiese medievali e barocche, in occasione del giorno degli innamorati. Partenza dalla Darsena, dove le “malefemmine” donavano “amore” ai marinai, per proseguire in via Prè, luogo del colpo di fulmine tra il commediografo veneziano Carlo Goldoni, ospite a Genova presso la locanda del Teatro del Falcone, e la futura moglie Nicoletta Connio. Si continua poi in via del Campo, resa nota dalle canzoni di Fabrizio De Andrè, fino al famoso Vico dell’Amor Perfetto, che secondo la tradizione deve il toponimo all’amore platonico tra il re di Francia Luigi XII e la bellissima nobildonna Tommasina Spinola. Conclusione in dolcezza presso la Confetteria Pietro Romanengo, la più antica d’Italia, dove sarà possibile gustare frutta candita, caramelle e cioccolatini, prodotti unici e artigianali.
In programma anche una mattinata alla scoperta dei sistemi di risalita che furono realizzati a partire dalla fine dell’800 per collegare la parte bassa della città all’anfiteatro collinare che la circonda: in particolare, sarà possibile visitare la chiesa della Madonnetta e il suo monumentale Presepe del XVI-XVII secolo raggiungendola grazie a una corsa con la funicolare Zecca-Righi (19/02). Per gli appassionati di archeologia è stato invece pensato “Memorie dal Sottosuolo: ArcheoMetro”: un’iniziativa per approfondire le diverse fasi dell’evoluzione urbana attraverso siti di scavo situati lungo la linea della metropolitana, e visitabili secondo il concetto di “museo archeologico diffuso”. Dai reperti del Bronzo Antico di Brignole all’area romana dei Giardini Luzzati, la storia del porto di Genova in Darsena, terminando a Principe col il racconto del borgo S. Tomaso e delle mura (26/02).
Ad arricchire il cartellone anche un’iniziativa fuori porta per esplorare Sestri Levante, con il suo caratteristico istmo, e ricostruire la storia che ha dato forma alle “due baie”, con la cosiddetta “Isola” che non è un’isola. Al Museo Archeologico e della Città, inaugurato nel 2013 e ricco di suggestioni multimediali, sarà possibile scoprire l’importanza di questo crocevia, dall’Età Romana fino al suo massimo sviluppo nel Medioevo, da quando Genova fece erigere il castello e la chiesa di San Nicolò (12/02)
Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 335 1278679 e a enjoygenova@archeologia.it Info: www.enjoygenova.it

Sabato 4 febbraio 2017 ore 15 Capolavori risvelati Visita guidata alla mostra di Palazzo Reale “Segreti di regine e Regine di segreti”.  Appuntamento ore 14.45 Palazzo Reale Durata circa 2 ore Prezzo della visita euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6 Biglietto d’ingresso alla mostra euro 3 A cura di Cooperativa Archeologia

Un viaggio dietro le quinte della vita di corte. Una storia di regine raccontata attraverso la moda, gli oggetti ed i sentimenti e le curiosità … In occasione della mostra: apertura straordinaria dell’Appartamento dei Principi Ereditari. 

Domenica 12 febbraio 2017 ore 15 Fuori porta Sestri Levante. Storia racchiusa tra le due baie Appuntamento ore 14.45 Stazione ferroviaria di Sestri Levante Durata 3 ore Prezzo della visita euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6 A cura di Cooperativa TerraMare

Visita guidata a Sestri Levante, con il suo caratteristico istmo: assieme alla guida archeologa ne ricostruiremo la storia che ha dato forma alle “due baie”, con la cosiddetta “Isola” che non è un’isola. Al Museo Archeologico e della Città, inaugurato nel 2013 e ricco di suggestioni multimediali, sarà possibile scoprire l’importanza di questo crocevia, dall’Età Romana fino al suo massimo sviluppo nel Medioevo, da quando Genova fece erigere il castello e la chiesa di San Nicolò. 

Martedì 14 febbraio 2017 ore 16  Proposta per di San Valentino A spasso l’Amor Perfetto e Dolci Amori Appuntamento ore 16 fuori dal Galata Museo del Mare Durata 2 ore circa Prezzo della visita euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6 Degustazione Confetteria Pietro Romanengo euro 5 A cura di Cooperativa Archeologia

Un itinerario guidato attraverso il centro storico di Genova, per conoscere leggende d’amore, storie di vita quotidiana e di donne, ma anche di colpi di fulmine e di “perfetti e divini amori”, per terminare con dolci tentazioni all’antica confetteria Romanengo. Genova rivela i suoi segreti solo a chi ha la costanza di cercarli e di scoprirli, fra il porto antico e i vicoli, fra le piazzette su cui affacciano i fastosi palazzi delle varie famiglie aristocratiche e le splendide chiese medievali e barocche. E così martedì 14 febbraio partirà un itinerario “speciale” dedicato alla scoperta dei “segreti” e delle storie che Genova nasconde legate all’amore: dalla Darsena, dove le donne genovesi, le “malefemmine”, donavano “amore” ai marinai e ai mercanti che frequentavano il porto, per scoprire addirittura la storia di una galea dedicata all’ “amore in offerta”. Ci si sposterà poi in Via Prè, luogo del colpo di fulmine, nel 1736, tra il commediografo veneziano Carlo Goldoni, ospite a Genova presso la locanda del Teatro del Falcone, e Nicoletta Connio, sposata in brevissimo tempo e rimasta per sempre accanto a lui come moglie fedele e premurosa. Da via Pré a via del Campo, resa nota dalle canzoni di Fabrizio De Andrè, si proseguirà fino a via San Luca e alla piazza delle Vigne: qui, secondo una curiosa leggenda si svolse un matrimonio “a sorpresa” in stile manzoniano, e così, passeggiando, si scopriranno con la guida storie di amori fortunati e non, come quello tra Luis François Armand du Plessi e Pellina Lomellini, o la passione tra il Conte di Cavour e Anna Giustiniani, fino ad arrivare al famoso Vico dell’Amor Perfetto, che, secondo la tradizione, deve il toponimo all’amore platonico tra il re di Francia Luigi XII e la bellissima nobildonna, Tommasina Spinola. L’itinerario guidato terminerà poi nel cuore del centro storico genovese in vera dolcezza presso la più antica Confetteria d’Italia, la Confetteria Pietro Romanengo, dove sarà possibile gustare frutta candita, caramelle e cioccolatini, prodotti unici e artigianali, al costo supplementare di 5 euro a persona. Il tour sarà lo spunto per mostrare anche l’arte e l’architettura genovese e per ricordare alcune tradizioni locali tra cui quella legata proprio alla festa degli innamorati che a Genova si festeggiava, anticamente, per San Giovanni: intorno ai falò, le giovani coppie traevano auspici sulla durata del loro amore osservando il consumarsi di fiaccole votive. Alla vigilia della festa, le nubili mettevano sul davanzale un fiore di cardo che, se si fosse schiuso, avrebbe assicurato marito e fedeltà.  

Domenica 19 febbraio 2017 ore 10 A spasso per Punti di vista e di partenza Ascensori, funicolare Zecca-Righi, Santuario della Madonnetta Appuntamento ore 10.00 Piazza Portello Durata 3 ore Prezzo della visita euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6 A cura di Cooperativa Archeologia

Genova è una città che può essere ammirata da diversi punti di vista attraverso differenti punti di partenza. Esplorandola dal basso, tra la miriade di vicoli che ne caratterizzano il tessuto urbano del centro storico, oppure dall’alto, osservando gli innumerevoli punti panoramici posti lungo l’anfiteatro collinare che la circonda, come Spianata Castelletto e Righi. La necessità di collegamenti meno impegnativi rispetto ai percorsi in salita, tra le strette mattonate, ha fatto sì quindi che nel corso dei decenni a partire dalla fine dell’800 si realizzassero importanti sistemi di risalita, come ascensori, funicolari e cremagliere. La peculiarità dei sistemi di trasporto della città di Genova ci offre un curioso modo per visitare la città e i suoi tesori come la chiesa della Madonnetta insieme al monumentale Presepe del XVI-XVII secolo.  

Domenica 26 febbraio 2017 ore 15.00 Percorso archeologico Memorie dal Sottosuolo: ArcheoMetro Appuntamento ore 14.45 Giardini Luzzati Durata 100 minuti Prezzo della visita euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6 A cura di Cooperativa Archeologia

La storia perduta della Genova archeologica, ritrovata attraverso gli scavi archeologici e ora visibile nelle stazioni della metropolitana grazie ad ArcheoMetro, ossatura portante del “Museo Archeologico Diffuso di Genova”. Cooperativa Archeologia ha eseguito gli scavi archeologici lungo tutta la tratta metropolitana, sotto la direzione della Soprintendenza Archeologia della Liguria, AMT e Comune di Genova. Memorie dal Sottosuolo è una proposta per i genovesi e per chi vorrà essere genovese per un giorno, per raccontare, con le nostre guide archeologiche, questa parte di storia perduta e poi ritrovata in occasione dei lavori per lo sviluppo di una nuova città.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…