Bove e Limardi, ad Albenga si ride con la regia di Jannacci

“Per Fare Chiarezza se è Possibile”, lo spettacolo di Andrea Bove e Enzo Limardi, il duo comico che vanta vent’anni di lavoro al fianco del Grande Enzo Jannacci, che ne ha firmato la regia, arriva al Teatro Ambra di Albenga, giovedì 30 marzo alle 21 per il settimo appuntamento della rassegna Teatrale “AlbengAteatro2017”, organizzata dalla Teatro Ingaunia, in collaborazione con il Comune per la direzione artistica di Mario Mesiano.     Per fare chiarezza sulle condizioni di due meridionali che vanno al nord. Un atto unico della coppia comica più psicologicamente instabile e spiazzante della scena cabarettistica milanese che, dietro la loro finta irrequietezza e insicurezza, spianano i nostri più retrivi luoghi comuni, ancora non risolti: dal valore autentico della tarantella alle proprietà nascoste del peperoncino e dei gravi riflessi nervosi causati dall’astinenza. Un bisogno di fare chiarezza, che rilancia il loro atteggiamento, tipicamente meridionale, dell’attesa: seduti sotto il sole, aspettando un “Tonino” che ricorda molto il Godot di Beckett di cui Enzo Jannacci, dal 1994 maestro dei due, fu protagonista e con cui, in questa pieces, lascia un segno del suo intervento registico. Insomma: un’attualità che solo la stralunata e poetica regia di Jannacci poteva provare a condurre e contenere per consegnarci una problematica attuale, ma tutta da ridere.

“Uno spettacolo che consiglio vivamente” dice Mario Mesiano “interpretato da due incredibili artisti, diretti da Enzo Jannacci, colui che fu caposcuola del cabaret italiano ed uno dei più grandi protagonisti della scena musicale italiana del dopoguerra e purtroppo scomparso nel 2013. Bove e Limardi ci riportano ad una comicità surreale, recitando all’unisono i propri personaggi, due grandi artisti che arrivano finalmente sul palco del Teatro Ambra di Albenga”.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…