Cinque Terre più sicure con gli elicotteri della Guardia costiera

E’ stato siglato giovedì 5 agosto un protocollo operativo e di coordinamento tra il Comando Base Aeromobili del Corpo delle Capitanerie di Porto di Sarzana e l’ente Parco delle Cinque Terre che permetterà di rendere ancora più efficaci i controlli effettuati con cadenza quasi quotidiana dagli elicotteri della Guardia Costiera lungo tutta l’area del Parco, consentendo di avere un punto di osservazione privilegiato per garantire il rispetto delle norme a tutela dell’Area Marina Protetta che su di esso insiste.
Durante gli scorsi mesi, presso la Base di Sarzana, il personale del Parco delle Cinque Terre ha tenuto una serie di conferenze mirate a illustrare agli equipaggi degli elicotteri le dinamiche e le criticità ambientali e biologiche dell’area sottoposta a tutela con particolare riferimento a quelle legate all’utilizzo del mare professionale o ricreativo da parte dell’uomo. Il protocollo appena firmato rappresenta un chiaro esempio di collaborazione tra amministrazioni differenti volta alla tutela dei pubblici interessi legati alla gestione integrata e sostenibile di un territorio tanto bello quanto delicato e che strizza l’occhio al corretto sfruttamento delle possibilità economiche che da essa derivano a favore delle popolazioni locali.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…