Circo contemporaneo tra Genova e Camogli

Rassegna di circo contemporaneo, con la direzione artistica di Boris Vecchio, tra il Teatro Akropolis di Genova e il Teatro Sociale di Camogli, con il sostegno di Comunità EU/CircusNext, Fondazione Nuovi Mecenati, Coop Liguria. Con il patrocinio di Comune di Genova e Comune di Camogli. Da Ponente a Levante, il Circo entra in Teatro con la prima edizione di Circus Zone, una nuova rassegna ideata e organizzata dall’Associazione Culturale Sarabanda che tra il 28 aprile e il 6 maggio proporrà al pubblico ligure 4 appuntamenti internazionali di grande prestigio, in cui il gioco circense diventa storia, racconto e poesia.

“Questo incontro tra circo contemporaneo e teatro – dichiara Maria De Barbieri – è uno dei momenti più significativi del grande viaggio fra i generi, gli stili e i linguaggi della scena promesso all’inizio della nostra stagione: un bouquet di colori e sapori capace di raggiungere il pubblico di ogni età e di ogni nazione”.

Il primo appuntamento è in co-programmazione tra Circus Zone e il festival Testimonianze Ricerca Azioni, con David & Tomas del Kolektiv Lapso Cirk (Francia), che venerdì 28 aprile al Teatro Akropolis di Genova presentano la loro ultima creazione, Ovvio: una performance che sfida le leggi della gravità utilizzando i più semplici oggetti di uso quotidiano.

Da sabato 29 aprile, Circus Zone si trasferisce al Teatro Sociale di Camogli, portando per la prima volta in Italia tre grandi compagnie protagoniste della scena circense europea, con artisti provenienti da Belgio, Francia, Danimarca e Brasile. Si parte con Ensemble di Julien Scholl e Jérome Pont (Compagnia Jupon), dove all’interno di uno spazio idealmente circolare due solitudini si incontrano per raccontare le loro paure e il loro bisogno di essere “insieme”. 

Si continua venerdì 5 maggio con l’incredibile incrocio tra circo e arti digitali proposto da Rafael de Paula e Ania Buraczynska (Compagnia Du Chaos) in Nebula.

Sabato 6 maggio chiudono la rassegna Katja Andersen & Ricardo Gaiser (Compagnia Two) e il loro Finding No Man’s Land: un mix di suggestioni cult e pop, capace di trasformare il linguaggio acrobatico dei corpi in una vera e propria drammaturgia.

“Circus Zone è l’espressione ultima di un grande lavoro di collaborazioni nazionali e internazionali – dichiara il Direttore artistico Boris Vecchio – Quattro spettacoli, tre di questi in Prima Nazionale, presenteranno uno spaccato straordinario di avanguardia circense attingendo direttamente dalle ultime proposte. Tra queste due compagnie “Laureate CircusNext”, il progetto europeo di cui Sarabanda e l’ormai famoso Circumnavigando – Festival Internazionale di Teatro e Circo sono co-organizzatori, insieme ad altre realtà cardine dell’attuale scena circense europea e non solo. Una presenza importante in Liguria, che apre a nuovi linguaggi ed esperienze multidisciplinari, al passo con le tendenze contemporanee”.

Orari e biglietti: Teatro Akropolis: ore 21, intero 12 euro, ridotto 10

Teatro Sociale di Camogli: ore 20.30, interi 20 e 15 euro, ridotti 8 e 6 euro, abbonamento ai 3 spettacoli 40 euro

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…