Da Cuba in visita al Ponente ligure

Claudio Almanzi è un amico oltre che collega. Generalmente scrive su questo blog di arte, oggi, invece, racconta la visita di una delegazione cubana in Liguria.

Un nutrito programma di incontri ed appuntamenti con gli amministratori dei comuni del Ponente savonese vedrà impegnata una delegazione cubana di esperti e tecnici che parteciperà agli appuntamenti organizzati dall’ Associazione nazionale di amicizia Italia- Cuba. Ceriale, Albenga, Arnasco, Cisano sul Neva saranno alcune delle tappe che riguardano il comprensorio ingauno. In questi giorni intanto cubani già stanno visitando la Liguria e domenica prenderanno parte ad Albenga ad un importante convegno dedicato proprio alla salvaguardia del territorio ed incontreranno gli amministratori comunali di Cisano sul Neva, comune recentemente colpito da gravi calamità naturali.  “Il territorio italiano- spiegano al circolo Camillo Cienfuegos di Ceriale- già di per sè molto fragile, ha subìto in questi ultimi decenni una serie di ingentissimi danni che si sono accompagnati drammaticamente purtroppo alla perdita di numerose vite umane. Anche il territorio cubano, così come tutta l’area dei tropici, è sottoposto annualmente a fenomeni atmosferici di violentissima entità, tifoni ed uragani, che flagellano l’intero territorio dell’isola. Pur avendo peculiarità ed intensità diverse tali fenomeni sia in Italia che a Cuba per essere opportunamente affrontati, al fine di limitare per quanto è possibile i danni, soprattutto di vite umane, necessitano di una struttura di Protezione Civile ben collaudata e che svolga in primo luogo un’efficace azione di prevenzione e di rapido intervento, nel momento in cui il fenomeno si presenta. Il convegno ha proprio lo scopo di scambiarci le opinioni e mettere a confronto idee e soluzioni”.

Dopo aver visitato Celle, la Val Bormida, Savona e Genova, la delegazione cubana arriverà giovedì a Ceriale.

Oggi i cubani da Savona andranno a Genova per visitare la città e partecipare ad un’assemblea pubblica con Giordano Bruschi e la cittadinanza dei Municipi della Bassa Val Bisagno e dell’Alta Val Bisagno.

Venerdì invece in comune ad Albenga (inizio ore 11) si svolgerà l’incontro con il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano e l’assessore all’ambiente Mariangelo Vio, mentre sabato è previsto l’incontro con il Comune di Arnasco, gemellato con “Rio Cauto”. A fare la parte dei padroni di casa ci saranno il sindaco Alfredino Gallizia ed il presidente della Cooperativa Olivicola Luciano Gallizia.

Domenica, come già detto, si terrà (inizio ore 18) l’appuntamento più importante di tutto il soggiorno per la delegazione cubana: si tratta dell’incontro-dibattito pubblico dedicato al tema del dissesto idrogeologico della Liguria, che si svolgerà nell’ Auditorium “San Carlo” ad Albenga e che vedrà la presenza, fra gli altri, dell’ingegnere idraulico Corti Lorenzo, di Escribano Cruz Francisco, Rodriguez Lora Carlos, Reuco Gacia Josè, di tecnici dell’ambiente e della protezione civile cubana, di Giampietro Filippi, geologo ed esperto del territorio e di esponenti e tecnici vari.

“L’obiettivo che ci prefiggiamo con questo incontro – ci ha spiegato Dino Morando, del Coordinamento ligure dell’associazione di amicizia ItaliaCuba- è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica, le amministrazioni, gli enti preposti alla sicurezza, confrontando la nostra realtà con esperienze analoghe e risoluzioni adottate nella provincia Granma a Cuba. Tutto questo affinché si possa ridurre il rischio indotto da eventi calamitosi che sempre più frequentemente colpiscono anche la nostra regione”.

Lunedì la delegazione cubana incontrerà la C.I.A. (Confederazione Italiana Agricoltori) con il suo presidente locale Mirko Mastroianni e quello regionale Aldo Alberto. Saranno presenti anche gli imprenditori agricoli della piana ingauna che soffrono il problema dell’allagamento dei rii. 

Nei giorni successivi la delegazione visiterà la Provincia di Imperia per ripartire per Cuba il 7 aprile.

                                                                 CLAUDIO ALMANZI

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…