Da Genova a Varignano e Luni

Un fine settimana dedicato alle famiglie grazie alle iniziative con laboratori per bambini alla villa romana del Varignano,sabato 17 marzo, e all’antica Città romana di Luni, domenica 18. Due giornate volte a far conoscere la storia e le tradizioni degli antichi Romani ai più piccoli e ai loro genitori, a cura di Enjoy Genova, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici della Liguria in compagnia di esperti e archeologi, di Cooperativa Archeologia.

 

VARIGNANO

Partenza sabato 17 marzo ore 11, con il laboratorio per i più piccoli: “Oleum romanorum. Un solo prodotto dai mille usi” che si svolgerà presso la villa romana del Varignano (Loc. Le Grazie-Portovenere, Spezia). I giovanissimi partecipanti avranno la possibilità di capire i diversi utilizzi che gli antichi Romani facevano dell’olio di oliva. L’attività approfondirà vari aspetti della vita quotidiana in cui l’olio era protagonista, in particolare quello legato all’illuminazione, con la riproduzione di piccole lucerne a stampo. Per il laboratorio in questione è richiesta la presenza di almeno un genitore per bambino.

Situata nel suggestivo Golfo dei Poeti e circondata da olivi, la villa del Varignano costituisce un interessantissimo esempio di villa rustico-marittima di epoca romana. La villa unisce le caratteristiche della villa marittima di “otium” con quelle di un’avviata azienda agricola, strutturata per garantire un alto grado di produttività legato alla lavorazione e produzione dell’olio di oliva.

 

LUNI

Domenica 18 marzo ore 100, in programma l’appuntamento mensile all’anticacittà romana di Luni (SP), mentre i bambini visiteranno l’area archeologica, con i suoi grandiosi edifici, e parteciperanno a un bellissimo laboratorio didattico, i genitori potranno prendere parte a un itinerario guidato attraverso gli edifici pubblici e privati della città antica. Ogni mese viene proposto un laboratorio diverso, questa volta si tratterà di “Ars gromatica: come i romani fondavano le loro città, come controllavano e trasformavano il paesaggio”, in cui i bambini ricostruiranno una groma in miniatura e ne sperimenteranno il funzionamento.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 335 1278679 e a enjoygenova@archeologia.it Per ulteriori informazioni www.enjoygenova.it A tutti i partecipanti sarà distribuita la fidelity card per collezionare i timbri e ottenere una visita gratuita

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...