Da Loano a Dolceacqua, Perinaldo e Apricale con il Cai

Giovedì 13 aprile nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma di escursioni curato dalla sezione loanese del C.A.I. con il patrocinio del Comune di Loano. La meta della gita di questa settimana sarà l’estremo ponente per visitare alcuni dei piccoli borghi che una volta erano governati dalla famiglia Doria: Dolceacqua, Perinaldo, Apricale.Il ritrovo per i partecipanti sarà alle ore 7,30 nel parcheggio di piazza Valerga, ossibilmente con auto propria. 

“La gita di questa settimana si effettuerà in bus – spiega Beppe Peretti, accompagnatore di escursionismo del CAI – ma poiché i posti disponibili sono esauriti da alcuni giorni, è prevista la possibilità, per chi voglia comunque partecipare, di accordarsi e organizzare alcune auto private che raggiungeranno autonomamente Dolceacqua, località di partenza dell’escursione. Dopo la visita al centro storico di questa antica e importante cittadina dell’entroterra ventimigliese, affronteremo la salita più impegnativa della giornata, superando il castello e portandoci sulla cresta soprastante Dolceacqua da dove, con uno stradello asfaltato, si raggiungerà l’abitato di Perinaldo. Sempre su sentieri e sterrate si proseguirà, dapprima in discesa e poi con facili saliscendi, fino a raggiungere i caratteristici borghi di Apricale, col suo rinomato centro storico, e di Isolabona, dove terminerà la nostra camminata”. I Doria, oltretutto, hanno un legame antico con Loano.
Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento a camminare in montagna. Per iscrizioni e informazioni contattare entro le ore 12.00 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa i numeri telefonici 019.67.23.66 o al 349.78.54.220.  

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…