Dal Giappone a Bordighera per cantare la solidarietà 

Venerdì 22 luglio alle 20,30 nell’ex chiesa anglicana di Bordighera concerto della Compagnia Musicale Nadeshiko di Tokyo. Le giovani musiciste della prestigiosa Accademia giapponese Musashino proporranno il concerto dal titolo Fiori d’Oriente in Riviera, suggestivo viaggio tra arie d’opera e canzoni d’autore con esotiche incursioni nella musica tradizionale del Giappone. Alla bravura delle giovani soliste si aggiungerà la prestazione di Akiko Shibata, per due volte campionessa mondiale di fischio, che interpreterà la Carmen e altri pezzi di grande complessità. Il concerto, ad ingresso gratuito, servirà a raccogliere fondi a favore della Transumanza della Pace di Gianni Rigoni Stern, l’agronomo dell’altopiano di Asiago che è riuscito a spedire nel 2009 a Srebrenica, in Bosnia, 137 vacche di razza Rendena. Oggi Rigoni Stern segue gli allevatori (le vacche sono arrivate ad essere oggi 170) con ilprogetto di costruire un micro caseificio per dare un ulteriore sbocco agli allevatori del posto, assicurando il miglior utilizzo del latte prodotto. La Transumanza della Pace è un progetto adottato dai Club di Papillon, l’associazione fondata dal giornalista Paolo Massobrio che ad oggi ha racconto 23.000 euro. 

Il concerto è organizzato dal Comune di Bordighera con la collaborazione del Club Papillon del Ponente ligure guidato da Claudio Gallina, marito di Motoko Iwasaki, socia di Papillon che ha creato l’aggancio con il coro giapponese. Tra il pubblico Paolo Massobrio e Gianni Rigoni Stern.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…