Educazione Sentimentale alla Kronostagione di Albenga 

Presentato in anteprima nell’ambito della X Kronostagione e dopo il debutto al Festival delle Colline Torinesi lo scorso giugno, venerdì 3 novembre, alle ore 21, tornerà allo Spazio Bruno di Albenga Educazione Sentimentale, secondo capitolo del progetto La resa (del quale Cannibali è la prima parte). Lo spettacolo, fuori abbonamento, è una produzione Kronoteatro. Seguiranno repliche sabato 4 alle 21 e domenica 5 alle 16. 
Scritto da Fiammetta Carena, Educazione Sentimentale vede in scena, insieme a Maurizio Sguotti e Tommaso Bianco, Viola Lo Gioco e Lorenzo Romano, due giovanissimi attori non professionisti che hanno mosso i primi passi nel mondo del teatro al laboratorio del Liceo G. Bruno tenuto da Kronoteatro, che crede e, quindi, investe molto nella formazione artistica dei giovani. Le scene e i costumi sono di Francesca Marsella.
In una località di mare, tre vicini di casa: di loro non sappiamo nulla, li cogliamo solo nella loro egoistica quotidianità, intenti a difendere i propri spazi, a scrutarsi l’un l’altro con aggressivo sospetto. Fuori un mondo in pericolo. Mentre i tre stanno barricati nelle loro villette a schiera, in lontananza, e via via più vicino, citando Buñuel, qualcosa esplode, distruggendosi: è la catastrofe che si avvicina. D’un tratto ecco una ragazza, impersonificazione di un sogno di infinite possibilità, di speranze, porta con sé il fascino dei sui pochi anni e una malinconica allegria e cercherà di stabilire un contatto coi tre, di entrare nei loro universi sterili e contratti. Di sottofondo la cultura e la musica latino-americana, il reggaeton con i suoi testi espliciti e misogeni. Educazione Sentimentale rappresenta l’allontanamento dall’umano attraverso il sospetto: là dove la fiducia e l’apertura verso il prossimo lasciano il posto al pregiudizio ed alla diffidenza, i mondi si contraggono diventando sterili ed ostili.  
INFO E PRENOTAZIONI 

posto unico € 15 – studenti under 26 € 12

info@kronoteatro.it / http://www.kronostagione.it/ / 

0182_630528 / 380_3895473

Biglietteria aperta martedì e sabato dalle 16 alle 19

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…