Finale incontra l’Imperatrice triste

“L’Imperatrice triste: un incontro con Margherita Teresa d’Austria” è il titolo del convegno, in programma sabato 8 ottobre, nell’auditorium di Santa Caterina a Finalborgo. Chiude un lungo ciclo di appuntamenti organizzati in occasione del 350° anniversario dell’arrivo a Finalmarina, e poi a Finalborgo, dell’Infanta di Spagna. La neo sovrana di Casa Asburgo, sposatasi per procura (e poi davanti all’altare, al suo arrivo a Vienna), aveva scelto il possedimento spagnolo di Finale quale tappa intermedia del lungo e faticoso viaggio (partenza da Madrid e imbarco a Barcellona) che tra agosto e settembre del 1666 la porterà nella capitale austriaca. Finale, lo scorso 20 agosto, ha già rievocato lo sbarco dell’illustre ospite in piazza di Spagna, davanti a quell’arco che è stato eretto proprio in occasione dell’arrivo di Sua Altezza Imperiale lo stesso giorno di 350 anni prima. E con il convegno di sabato 8 (inizio alle 16) saranno approfonditi aspetti storici e artistici legati a quell’evento. Ne parleranno illustri docenti e studiosi: Paolo Calcagno (Università di Genova) , Massimiliano Caldera (Istituto Internazionale di Studi Liguri, sezione di Torino), Giovanni Murialdo (Istituto Studi Liguri di Finale), Riccardo Musso (Istituto Studi Liguri di Albenga), Franco Ripamonti (Centro Storico del Finale), Magda Tassinari (storica dell’arte di Genova) e Giuseppe Testa (Associazione Celesia-Amici della biblioteca e del museo del Finale).
Adele Vizzini, che ha già impersonato la figura di Margherita d’Austria nella rappresentazione dello scorso 20 agosto, darà di nuovo un saggio della sua bravura reinterprentando il monologo scritto per l’occasione da Gloria Bardi.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…