Fiori di spiagge, le eccellenze del mare italiano si incontrano a Laigueglia

Il 26 aprile, tra i Bagni Capomele (ore 15,30) e l’osteria Stracqui (ore 18,30), sul lungomare di Laigueglia, si svolgerà un Category Beach, incontri, racconti, scontri per aiutare con competenze ed esperienze le aziende, start up e antichi stabilimenti. Livio Lovisone,  imprenditore balneare di Laigueglia (è il titolare dei Bagni Capomele, quelli che hanno riportato il giglio di mare in spiaggia, per intenderci, per contatti info@stracqui.it, tel 335 266477) ha lanciato l’idea di rispondere alla burocrazia europea con la cultura del mare. e creare l’associazione culturale

Fiori di Spiagge Eccellenze del settore balneare

L’associazione “Fiori di Spiagge” non ha fini di lucro ed intende cercare, promuovere, valorizzare, le peculiarità, le testimonianze, le biodiversità ed il patrimonio storico e culturale delle spiagge italiane per formare un patrimonio di arte, cultura e del saper fare per lo sviluppo della memoria collettiva di questo settore. Intende condividere e razionalizzare queste risorse in modo da favorire la crescita individuale per valorizzare i punti di forza del territorio come vere e proprie eccellenze di un patrimonio culturale rappresentativo delle peculiarità Italiane con il fine di generare valore come modello di sviluppo complessivo e trasversale per tutti.

Che cosa è Fiori di Spiagge e quale è il suo scopo ?

Fiori di Spiagge è un’associazione noprofit. uno strumento per trovare nel presente le migliori spiagge italiane direttamente dagli USER e aprire opportunità per il futuro con uno sbocco per una rete di eccellenze italiane. È un progetto che permette alle imprese balneari di sviluppare la propria reputation, dando vita a collaborazioni diffuse e attivando network territoriali. Fiori di Spiagge è una piattaforma per la mappatura delle migliori spiagge italiane a votazione della gente e per la realizzazione di nuovi progetti di innovazione culturale per la Spiaggia. Il progetto Fiori di Spiagge promuove la coniugazione dei valori di impresa e di sostenibilità economica con quelli della cultura.

A chi si rivolge Fiori di Spiagge ?

Fiori di Spiagge si rivolge al mondo degli imprenditori balneari e dei loro pubblici e comprende il mondo della cultura, il mondo dell’innovazione, del sociale, le associazioni culturali, le fondazioni, gli utenti, le organizzazioni culturali.

Fiori di Spiagge si rivolge alle spiagge esistenti ?

Si, sono contemplate e accettate solo le imprese balneari esistenti alla data del bando

Ma quali sono i vantaggi per le spiagge ?

Il vantaggio più concreto è che saranno gli stessi utenti del singolo stabilimento a decretarlo un patrimonio storico e culturale, di arte e del saper fare per lo sviluppo della memoria collettiva e come tale un bene irripetibile e non sostituibile con una multinazionale. Poi a caduta verranno reputazione positiva, itinerari, pubblicità.

Ma perché una singola spiaggia non può farselo da sola ?

Potrebbe benissimo, ma sarebbe un evento isolato che avrebbe molto meno peso a livello mediatico e quindi politico e istituzionale, mentre invece se saremo un numero importante la nostra azione non potrà essere ignorata. Si può facilmente ipotizzare che se ogni spiaggia viene cliccata e sostenuta da appena 100 dei propri clienti (numero bassissimo) vorrebbe dire che per circa 1.000 spiagge (appena il 3% delle spiagge italiane) sarebbero 100.000 persone (utenti) che sostengono dalla parte dei consumatori che la nostra categoria è un patrimonio storico e culturale, quindi un bene della società e non solo un servizio.

Come si può partecipare?

Per iscrizioni e informazioni ci sarà un “Ombrellone e un tavolino dedicato” a questo scopo per tutta l’estate presso i Bagni Capo Mele di Laigueglia (SV), per chi è lontano, una mail: info@stracqui.it un telefono: 335 266477

Chi può partecipare?

Il bando Fiori di Spiagge è rivolto esclusivamente alle imprese balneari esistenti che devono iscriversi al bando proponendosi per una o più delle proprie peculiarità e farsi votare dal pubblico e dai loro clienti.

Sono ammessi progetti di società estere?

No, devono essere realizzati in Italia.

Cosa si intende per peculiarità ?

Per peculiarità si intende storia e creatività propria della singola impresa. Che comunichi autenticità, che sia caratterizzata da una identità ben definita, che sia legata al territorio, ma anche patrimonio naturalistico e storico-artistico, paesaggi, architettura, il saper fare, le testimonianze orali della tradizione balneare, in modo che sia possibile avviare quei processi di valorizzazione, ma anche di reinvenzione

Cosa sono i criteri di ammissione ?

Avranno lo scopo di definire le modalità di adesione dei singoli stabilimenti

Cosa sono le nuove sfide ?

Sono proposte che potranno essere fatte dai category beach a chi non possiede le peculiarità sufficienti per essere ammesso al bando.

Chi sono i category beach ?

Sono partner di varie competenze e discipline per migliorare la qualità e la quantità dei servizi offerti in un’ottica interdisciplinare per sviluppare nuove visioni d’impresa nella vita di oggi per i pubblici attuali e quelli potenziali con coerenza e professionalità.

Gli enti pubblici possono partecipare ?

No, a meno che non si presentino come associazione o fondazione o impresa.

Posso prendere parte alla piattaforma di “Fiori di Spiagge” anche se non sono titolare di una spiaggia ?

Certamente! Aiutaci a far conoscere la nostra iniziativa condividendola tra i tuoi contatti e tramite i social network (Twitter e Facebook). Inoltre siamo sempre alla ricerca di nuove partnership, contenuti editoriali, stimoli e proposte.

Come faccio a Votare ?

Registrati al sito (puoi farlo da ogni scheda progetto pubblicata su tutti i social), e clicca Vota. Riceverai sulla casella di posta indicata nel momento della registrazione due mail distinte. La prima contiene la password necessaria se vorrai votare anche per altri progetti in un secondo momento. Conservala con cura, potrà servirti ancora. La seconda contiene un link. Cliccalo per confermare il tuo voto!

Perché votare ?

Perchè le 1000 spiagge che otterranno il maggior numero di preferenze online saranno ammesse alla fase finale del bando, cioè il riconoscimento del marchio Fiori di Spiaggeovvero un patrimonio culturale che fa parte della collettività, “un bene” diffuso, emotivo, con itinerari che lo collegano e con uno specchio sul web che lo raccoglie e lo rappresenta in un unico luogo virtuale per tutelarlo e condividerlo.

Quando chiuderanno le votazioni ?

Sarà possibile votare dalle  10 del 15 giugno 2017 alle 18 del 15 settembre 2017. Puoi votare per tanti progetti quante sono le tue preferenze. ma, il sistema non accetta più voti per lo stesso progetto provenienti dal medesimo utente

Cosa accade a chi ottiene il maggior numero di voti ?

Le 10 spiagge che avranno ottenuto il maggior consenso accederanno alla fase finale di Fiori di Spiagge e saranno menzionati per un premio speciale.

Quali sono i tempi richiesti per l’iscrizione ?

Non ci sono limiti prefissati perché l’estrema varietà delle spiagge non lo permette. Entro l’estate però la spiaggia deve aver mosso i primi passi e rendersi disponibile con l’iscrizione al programma di monitoraggio previsto dal bando.

Come è organizzato il bando?

Il bando è organizzato in due fasi. La prima fase va dal 1 maggio al 30 giugno 2017. Questo periodo è dedicato alla raccolta delle spiagge che vogliono aderire direttamente o da parte di USER (clienti) proponenti. Al termine di questa fase un team di esperti selezionerà a proprio insindacabile giudizio fino ad un massimo di 1000 fra tutti i partecipanti, sulla base dei criteri comunicati nei criteri di ammissione. La seconda fase avrà inizio il 15 giugno e si concluderà il 15 settembre 2017. Durante questa fase i progetti selezionati verranno sottoposti alla votazione online. Le 1.000 spiagge che avranno raggiunto il più alto numero di voti accederanno d’ufficio alla terza e ultima fase, durante la quale verranno insignite del marchio da una giuria offline di personalità di spicco del mondo della cultura in ottobre occasione del SUN di Rimini (fiera del settore)

A che cosa serve avere il marchio ?

Fiori di Spiagge si basa sull’idea che per riconoscere e far riconoscere il valore culturale di un patrimonio culturale, un bene che fa parte della collettività è necessario che i progetti culturali abbiano una forte valenza sociale e territoriale. Per questo motivo l’intero iter di Fiori di Spiagge premia le capacità dei soggetti proponenti di mobilitare i propri clienti e pubblici attraverso le reti sociali, attraverso il voto on-line e la capacità di narrazione che le spiagge e le loro peculiarità suscitano nel territorio. Far conoscere i propri tesori nascosti è determinate per raccogliere numerosi voti. La capacità di narrarsi e auto-narrarsi è uno degli elementi determinanti.

Quali sono i criteri per chi vuole essere ammesso per un progetto ?

Il team di esperti selezionerà i progetti che meglio soddisfano i requisiti proposti dai category beach e la loro interazione con i presupposti del bando, ovvero innovazione, riproducibilità, sostenibilità, impatto sociale, coesione col territorio, accesso alla cultura, impiego di tecnologie, interdisciplinarietà.

I progetti verranno resi pubblici?

I progetti verranno messi online per la votazione del pubblico. Sul sito comparirà una breve descrizione del progetto e/o i documenti presentati ai fini della partecipazione al Bando. Questi documenti potranno essere utilizzati da Fiori di Spiagge e dai Category beach nell’ambito della loro attività di comunicazione ordinaria e straordinaria sul sito, sui Social Network e su altri canali di comunicazione a mezzo Internet, radio, stampa e televisione.

Cosa succede dopo ?

Durante il periodo successivo avverranno una serie di incontri periodici di monitoraggio al fine di ottimizzare gli aspetti economici e di impatto sociale e verificare la trasparenza del progetto.

Quali sono gli obblighi di chi riceve il marchio?

L’attribuzione del marchio è vincolata ad incontri periodici online di monitoraggio e al pagamento annuale della quota associativa.

Il marchio e il progetto sono tutelati ?

Il marchio è registrato e il progetto è stato depositato alla SIAE per la tutela integrale e per le sue parti nei confronti degli autori.


About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…