Genova, tutti archeologici nel centro storico

Visite guidate nel centro città e lungo le maggiori aree archeologiche, laboratori di simulazione di scavo archeologico per ragazzi, incontri e performance teatrali. Sono queste le iniziative dedicate all’archeologia che si terranno venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre a Genova nell’ambito della rassegna M.U.R.A. – Movimento Urbano Rete Artisti e delle Giornate Europee del Patrimonio, a cura di Cooperativa Archeologia e in collaborazione con l’Associazione il Ce.Sto e l’Associazione Culturale Sarabanda.

Il primo evento sarà l’apertura straordinaria dell’Area Archeologica Giardini Luzzati tra piazza delle Erbe, le chiese di San Donato e di Sant’Agostino. Dalle 18 alle 24 di venerdì 23 settembre, dalle 10 alle 24 di sabato, e dalle 10 alle 21 di domenica, ogni ora gli archeologi Ferdinando Bonora, Barbara Strano e Claudia Vanali guideranno i partecipanti nella storia del sito. Scelto in epoca romana tra il I secolo a.C. e I secolo d.C. come luogo di approvvigionamento e riserva delle acque, durante il I secolo d.C. fu costruito un anfiteatro, di cui sono ancora visibili più di 70 metri di muro e le tracce dei pali che sostenevano la palizzata in legno di protezione per gli spettatori. Già nel III secolo l’edificio fu abbandonato, e lo spazio, dal VI secolo, si trasformò in palude. Dal XII secolo, ci fu un’intensa urbanizzazione, ancora visibile nelle tracce di edifici, pozzi, cisterne. Il sito fu poi pesantemente bombardato durante l’ultima guerra e a lungo occupato da una collinetta di macerie, spianata sulla sommità per creare spazi provvisori di gioco per il quartiere.

Nel programma di Cooperativa Archeologia anche laboratori didattici di scavo archeologico simulato, rilievo e schedatura dei materiali, per ragazzi dagli 8 anni in su (24 e 25/09, ore 11 e 16), con riproduzione di stratigrafie e reperti per comprendere le moderne metodologie e i principi della disciplina archeologica, in modo da acquisire il processo logico e deduttivo che porta alla ricostruzione del passato sulla base dei dati materiali.

E ancora: visite guidate nel centro di Genova, nelle piazze di M.U.R.A., e le visite “Memorie dal sottosuolo: ArcheoMetro” (25/09 ore 16), durante le quali, seguendo la tratta metropolitana, si potrà scoprire la città perduta e ritrovata (gli scavi sono stati eseguiti proprio da Cooperativa Archeologia, per conto della Soprintendenza Archeologica, AMT e Comune di Genova). In cartellone anche la performance teatrale “FraMenti di Mura”, a cura di Boris Vecchio, con Antonio Caporilli e musiche di Ares Mozzi (il 24/09, dalle 18 alle 23).


Ecco il programma completo della tre giorni:

Visite guidate ogni ora
Ultimo ingresso 15 minuti prima della chiusura
Ingresso e partecipazione a offerta libera
Laboratori didattici

Sabato 24 e domenica 25 settembre, ore 11 e 16

Laboratorio di scavo archeologico
Età anni 8+
Laboratorio gratuito.
Posti limitati. Iscrizione presso l’Area Archeologica dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 16

Domenica 25 settembre, alle ore 16, il laboratorio partirà in contemporanea con la visita “Memorie dal sottosuolo: ArcheoMetro”.
Visite guidate

Sabato 24 e domenica 25 settembre

“Alla scoperta delle piazze di M.U.R.A.”
ore 10.45 “atto primo”
ore 16.45 “atto secondo”
Gratuito su prenotazione presso l’Area Archeologica

Domenica 25 settembre, ore 16

“Memorie dal sottosuolo: ArcheoMetro”
Costo della visita 12 euro, ridotto 10 euro (soci Coop, abbonati AMT, aderenti FAI), bambini 6 euro dagli 8 anni.
Prenotazione obbligatoria presso l’Area Archeologica nei giorni 24 e 25 settembre dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 16
Performance teatrale

Sabato 24 settembre, ore 18, 18.45 e 23

“FraMENTI di MURA”, a cura di Boris Vecchio
Con Antonio Caporilli
Musiche di Ares Mozzi

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…