Genova, weekend con l’archeologia urbana

Due appuntamenti con l’archeologia urbana nel fine settimana a Genova.Sabato 13 maggio alle 15 a Genova, Kid Pass Day laboratorio per famiglie: Il mestiere dell’archeologo. Appuntamento alle 14.45 ai Giardini Luzzati. Durata 2 ore, prezzo 6 euro a partecipante. Volete conoscere l’archeologia e il mestiere dell’archeologo? Venite a scavare nell’Area Archeologica Giardini Luzzati. Sarete coinvolti in tutti i lavori che fa un archeologo professionista: descrivere i ritrovamenti, fotografare, disegnare, schedare i materiali e, soprattutto… scavare! Scoprirete che l’archeologia non è scavare buche nella terra alla ricerca del tesoro, ma un a disciplina molto, molto più divertente, in cui non serve la fortuna, ma logica e intelligenza. 
Domenica 14 maggio alle 15, invece, Kid Pass Day laboratorio per famiglie, alla scoperta della città: orienteering archeologico Appuntamento ore 14.45 Giardini Luzzati. Durata 2 ore, prezzo 6 euro a partecipante. Molto spesso una città la si vive ma non la si conosce interamente. Scoprire Genova con l’orienteering archeologico darà la possibilità di conoscere la storia della propria città giocando. Lo sapevate che un tempo a Genova le torri erano costruite sopra la città, in modo pericoloso, col rischio che crollassero da un momento all’altro? Ma tuttavia importanti, anzi indispensabili per il loro potere. Oggi solo alcune sono visibili e bisogna cercarle cambiando il normale “punto di vista”, come in una vera caccia al tesoro. Il percorso inizierà dall’Area Archeologica Giardini Luzzati, scoprendo quanto la Genova romana abbia influenzato la città medievale. Si formeranno delle squadre e, mappe di orienteering alla mano, si partirà alla ricerca delle torri cittadine, attraverso il dedalo dei vicoli del centro storico. Non sarete soli, ma accompagnati da archeologici professionisti che vi aiuteranno a svelare le curiosità di queste strutture attraverso l’archeologia degli elevati e la storia delle famiglie a cui appartenevano, il tutto secondo le regole dell’orienteering.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…