Giua e Malvezzi ad Albisola

Sabato20 agosto, alle 21,30 sulla passeggiata di Albisola Capo, alla “Terrazza sul Mare” la rassegna musicale curata dall’Arci Chapeau ospita “E improvvisamente Tour” con la cantautrice Giuia e Lorenzo Malvezzi feat. Francesco Milanolo. Nata a Rapallo nel 1982, cantautrice e pittrice avviata dal padre alla passione per la musica, inizia giovanissima la sua carriera di cantautrice. Riceve numerosi riconoscimenti: Premio Lunezia, Festival di Castrocaro, Premio Recanati, MantovaMusica Festival. Nel 2008 è finalista al Festival di Sanremo e pubblica il suo primo album Giua per Sony-Bmg, prodotto da Beppe Quirici e Adele Di Palma. Nel gennaio 2012 è uscito TrE, il suo secondo lavoro discografico in collaborazione con il chitarrista Armando Corsi. Nel 2015 è la sua collaborazione in qualità di interprete e musicista col Teatro dell’Archivolto per lo spettacolo “Quello che non ho” con Neri Marcoré. Nel gennaio 2016 è uscito il suo nuovo disco E improvvisamente per Egeamusic, arrangiato assieme a Stefano Cabrera, violoncellista ed arrangiatore degli Gnu Quartet. Tanti i musicisti e gli ospiti importanti, tra cui spiccano Zibba, Pilar e Victoria Vox. “E improvvisamente” tour 2016 è un viaggio che dal Mediterraneo volge verso l’America del Nord e le sue sonorità più acustiche, passando attraverso il jazz e la contaminazione di vari linguaggi. Canzoni che indagano quel tempo aperto, spalancato e sospeso che sono l’attesa e il silenzio di una risposta, la speranza, l’arrivo inaspettato di qualcuno.Lorenzo Malvezzi feat. Francesco Milanolo, cantautore genovese che con il suo disco d’esordio “Canzoni di una certa utilità sociale” riporta in auge la canzone satirica cara alla tradizione di Gaber e Jannacci, e da Malvezzi sdoganata nel nuovomillennio. Ottima l’accoglienza da parte delle radio dei suoi singoli: restando in classifica per più di 7 mesi dall’uscita del primo singolo “Test Psicoattitudinale”; e con il secondo singolo “Manifesto Popolare” entra nella top 100 dei migliori video dell’anno. Finalista al premio Bindi 2012 , vince la Menzione d’onore data da MEI al salone del libro di Torino come miglior testo nel premio “inediTO 2014”, primo classificatoal festival Nazionale per la canzone d’autore “Varigotti Festival 2014”. “Filastrocche per bambini cattivi” il nuovo lavoro di Malvezzi,uscito nel 2016, in cui l’artista analizza con il suo linguaggio diretto e poetico le contraddizioni degli esseri umani, che si trasformano nel suo immaginario in “bambini cattivi”. I live di Malvezzi prendono forma tra monologhi e musica, rendendo il concerto dinamico e divertente, e trasformando il pubblico nel punto centrale dello spettacolo. Si sorride di noi stessi e delle cose, che nel bene o nel male ci caratterizzano, facendoci fare un viaggio tra le insidie, le sfighe e le gioie che affrontiamoquotidianamente, uno sguardo tra l’ ironia e l’incanto, che indaga sulle contraddizioni di ognuno di noi.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…