Gli studenti dell’Alberghiero di Alassio portano la cucina ligure sotto l’ombrellone

Test  per i giovani talenti del progetto eccellenze per la campagna di comunicazione enogastronomica  di Spiagge didattiche 2018. Per la cucina ligure sotto l’ombrellone l’Istituto Alberghiero di Alassio schiera gli alunni che hanno raggiunto e superato la media del sette in qualità di promoter di prodotti ed aziende del made in Liguria.

Il progetto rientra nel piano di miglioramento d’istituto e s’inserisce nelle azioni rivolte alla valorizzazione di prodotti DOP e IGP e in generale delle eccellenze enogastronomiche liguri. L’edizione 2018 di Spiagge didattiche, svolta in collaborazione  con Confagricoltura Liguria e le sue aziende,  toccherà tutte le province della nostra Regione a partire da sabato 19 maggio nello stabilimento balneare Bagni Germana ad Arma di Taggia. Nell’occasione saranno promosse le ricette con I fiori eduli del Progetto Antea, Interreg Alcotra, in collaborazione con l’Ordine Gastronomico della Lavanda della  Riviera Ligure. Saranno ai fornelli, sotto la guida dello chef Loris Dolzan, gli alunni del biennio enogastronomico Stefano Marino, Jacopo Fischietti, Francesco Brando, Sofia Portomauro, Francesca Turri, Aurora Bianco, Erinda Sfinjari e Martina Enrico, coordinati dai maturandi Matteo Cacciò, Daniel Bonanato e Lorenzo Siffredi .

In preparazione delle performace estive, hanno preso avvio le attività formative con le ricette a base di fiori eduli prodotti nell’azienda dell’Istituto Agrario D. Aicardi di Albenga, curate dal tecnico di laboratorio Aurelio Pepe. I giovani talenti  hanno realizzato un menu completo composto da: delizia alla panna con sciroppo di vermentino ai fiori eduli, focaccia di Recco scomposta, filetto di maialino da latte al lardo, cheese cake ai fiori eduli e gelatina al vermentino Zangani e fiori eduli. Il progetto eccellenze è coordinato  dal team di docenti Antonella Annitto, Maria Elisabetta Corradi,  Stefania  Trifilio, Monica Barbera, Franco Laureri e dai tecnici Aurelio Pepe e Luigi Natale.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...