Howe Gelb in concerto a Savona

Lunedì 27 marzo alle 22, al Raindogs delle Officine Solimano a Savona, concerto dell’Howe Gelb (Giant Sand) Piano Trio e presentazione del nuovo disco “Future Standards”, uscito lo scorso 25 novembre 2016 su etichetta Fire Records. Ingresso 20 euro con tessera Arci. Prendendo ispirazione dai grandi nomi celebrati degli standards come Monk, Cohen, Bacharach, ma anche Merle Haggard, Howe Gelb crea nuovi brani caratterizzati da “one-liners” catartiche e melodie malleabili che fanno pensare che qualsiasi cantante potrebbe interpretare questa dozzina di ballate americane per pianoforte e fare propria la sua insolita visione del mondo.
Stiamo parlando di “Future Standars” di Howe Gelb e il suo Piano Trio, che guarda da esterno al primo gospel e al rithm’n and blues (già provato con ‘Sno Angel’ del 2006), entrambi parte della socializzazione musicale americana. Ora è in viaggio, un viaggio tinto di jazz, che cavalca il genere, portandolo di nuovo alla sua capanna, dandogli comunque una messa appunto innovativa sotto la tettoia del suo garage.

Non dimenticate che Gelb è un uomo che ha fatto una miriade di live in acustico dove canta direttamente nel pick-up della sua chitarra, ha vissuto da rocker con i Giant Sand, rimodellato l’alt-country e vanta di un back catalogue a dir poco impressionante. Conosce bene una melodia quando la suona. Adesso, cerca un modo per ri-immaginarsi un genere importante nella storia della costruzione del pezzo, ma come sempre si mette il bastone tra le ruote, inventandosi parole come ” un-em-barkable ” e venendone fuori come Mose Allison sui tranquillanti o accarezzando i pattern fatti a mano di Brubeck.

“Questo è un tentativo di scrivere una serie di pezzi che possono durare nel tempo con la loro particolare struttura diventata nota come ‘standards’”.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…