I mille volti dell’Africa Nera nei mercoledì dell’Acquario

Mercoledì 11 gennaio alle 17, presso l’Auditorium dell’Acquario di Genova al via il nuovo ciclo di incontri, organizzato dagli Amici dell’Acquario in collaborazione con L’Acquario, sul tema “I mille volti dell’Africa Nera”. Nel primo appuntamento si parlerà del Madagascar, l’isola della biodiversità, cui l’Acquario di Genova ha dedicato ampio spazio e attenzione, sia in termini di ricerca e conservazione, sia in termini di spazi espositivi. A fare da Cicerone Franco Andreone, zoologo del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, che esplora le foreste dell’isola da oltre vent’anni, con occhio attento alla conservazione della natura e delle tradizioni. Questo incontro introduttivo, in un clima di festa, avrà anche una connotazione musicale, grazie alla performance canora di Olga del Madagascar.Il ciclo proseguirà fino all’8 marzo consentendo di entrare sempre di più nel vivo del Continente nero.

Si percorreranno con le suggestive immagini di Iago Corazza e Greta Ropa la stupefacente Rift Valley e i deserti del Sudan. A condurre nei deserti sudafricani Francesco Tomasinelli, che mostrerà quali bizzarre strategie di sopravvivenza metta in atto la vita in quegli ambienti estremi. Gli ultimi Gorilla di Montagna e il lago di lava più grande del mondo saranno svelati grazie alle fotografie di Alessandro Bee, che li ha colti nel Parco Nazionale del Virunga. Con i nomadi, insieme a donne, bambini e zebù, si camminerà nel Sahel accompagnati da Elena Dak in una transumanza infinita. Aldo Bafico farà scoprire il paradiso inaspettato dello Zambia e Nicola Destefano condurrà il pubblico in Etiopia, di cui si raccontano tante cose dell’epoca in cui era colonia italiana, ma non gli aspetti naturalistici, né soprattutto la particolare fauna endemica. Infine con Leandro Stanzani farà ascoltare il racconto dell’Okawango, uno dei più grandi fiumi africani, che nasce in Angola e, dopo un viaggio di 1600 km, termina in un delta, che però non sfocia in mare, ma…in pieno deserto: quello del Kalahari.

Durante le conferenze sarà possibile acquistare “12 scatti, ONLUS”, splendido calendario naturalistico il cui ricavato andrà a favore di progetti di sviluppo per l’Africa. Gli incontri sono a ingresso libero.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…