Il raid Atene-Gibilterra fa tappa all’Acquario di Genova

A Genova la penultima tappa del Moto-Challenge Raid Athens-Gibraltar, competizione motociclistica di regolarità aperta agli amanti delle due ruote tassellate che porterà nel pomeriggio di venerdì 3 giugno al Porto Antico e all’Acquario di Genova oltre sessanta moto da enduro che hanno percorso 9000 chilometri tra asfalto e fuoristrada attraverso l’Europa. I concorrenti faranno il loro arrivo alle 17 presso il Piazzale Mandraccio del Porto Antico dove sarà allestito il parco chiuso.

“Insieme agli organizzatori abbiamo voluto fortemente che Genova entrasse a far parte del circuito del Moto-Challenge Raid Athens-Gibraltar mettendo a disposizione aree e strutture, commentano Roberto Foresti e Alberto Cappato, Direttori Generali di Costa Edutainment e della Porto Antico. Il ricco calendario di eventi della stagione estiva del Porto Antico e l’ Acquario di Genova che da Pasqua 2016 presenta un percorso rinnovato, sono occasioni ed investimenti per portare a Genova e al Porto Antico un numero sempre maggiore di genovesi e non”.

A conclusione della serata, dalle 22.30 alla Rosa dei Venti, Riders invita tutti i suoi lettori a sostenere l’inviato speciale Ottavio Missoni che partecipa al Rally con una Ducati Multistrada Enduro. Il cantautore genovese Lorenzo Malvezzi sarà il mattatore della serata e racconterà a tutti gli ospiti le sue “Filastrocche per bambini cattivi”, insomma per tutti i motociclisti. Ingresso libero. I piloti bivaccheranno sul ponte della Nave Blu (la tolda).

Iniziata il 28 maggio la prima edizione della Moto-Challenge Raid Athens-Gibraltar, darà l’opportunità di assaporare l’esperienza dei raid più prestigiosi a piloti non professionisti, che potranno vivere, così, il grande sogno di percorrere ben 9000 chilometri attraverso gli itinerari più belli d’Europa. Fra strade asfaltate e piste sterrate, i concorrenti potranno contare solo sulle proprie capacità di enduristi e amanti dell’avventura, nonché su spirito di adattamento e forte motivazione.

Durante 15 giorni di gara i piloti percorreranno quasi 9.000 km attraversando Grecia, Fyrom, Albania, Montenegro, Bosnia, Croazia, Slovenia, Austria, Italia, Francia, Andorra, Spagna, Portogallo e , infine, Gibilterra.

L’Italia avrà un ruolo determinante, in quanto fungerà da spartiacque tra le due metà della Gibraltar Race. Genova rappresenta infatti fine e inizio della Formula Express, l’opzione che dà l’opportunità ad alcuni concorrenti di partecipare a solo sette giorni di gara da Atene a Genova, o agli altri successivi sette da Genova a Gibilterra.

Il 4 giugno il palcoscenico di fine tappa sarà quello di Limone Piemonte. Durante questa tappa un numero chiuso di motociclisti avrà la possibilità di sostenere i concorrenti seguendoli lungo il percorso.

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…