Il tartufo delle Langhe sposa il Festival di Sanremo 

L’amico Claudio Porchia ha scritto, per Sanremonews, questo bell’articolo dove si sposa il tartufo di Langa alla musica del Festival di Sanremo in un evento che si svolgerà sabato 28 a Montà d’Alba. Eccolo.


Fervono i preparativi per la terza edizione del Festival Internazionale della Canzone al Tartufo, che si terrà a Montà d’Alba in provincia di Cuneo il prossimo sabato 28 ottobre. Presentata sempre da Bruno Gambarotta, scrittore dai noti interessi enogastronomici, e con la prestigiosa presenza in giuria del maestro Peppe Vessicchio, la manifestazione, nata da un’idea di Luciano Bertello, sviluppata con Ugo Giletta e Giovanni Tesio, intende richiamare l’attenzione su un aspetto poco noto della storia del tartufo, e cioè la sua presenza nelle canzoni popolari dei cantastorie di Langhe-Roero e Monferrato. Il tartufo fa parte della storia del territorio, è protagonista di leggende e racconti popolari, è stato raccontato e interpretato da scrittori e pittori, da poeti e vignettisti. Mitizzato per i suoi presunti contenuti afrodisiaci, ha un posto privilegiato nella cultura popolare ed in particolare nelle canzoni, nelle “cunte” dei cantastorie di Langhe-Roero e Monferrato: dal grande Ugo ‘d Verdun, fino agli ultimi cantastorie di Langa ovvero il Brav’om di Prunetto e Luigi Barroero di Belvedere Langhe. Anche per questa edizione è confermata la presenza di cantanti in gara e gruppi da altre regioni tartuficole d’Europa, in linea con il carattere internazionale della manifestazione. Confermato anche il legame con il Festival della canzone di Sanremo con la presenza del maestro Peppe Vessicchio, ospite d’onore e autore di un intervento che permetterà di scoprire se “anche i tartufi amano la musica?”. Oltre ai cantanti in gara, lo spettacolo sarà impreziosito dalle incursioni comiche al tartufo di Franco Rossi e i Corsari della Polca. L’appuntamento è per sabato 28 ottobre dalle 20.30, nel Salone Polifunzionale in Piazza Vittorio Veneto a Montà, in provincia di Cuneo, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. Per l’occasione, il Ristorante Marcelin di Montà proporrà una cena tematica con due menù, classico e ricerca, dedicati ovviamente al tartufo bianco, per prenotazioni telefonare al 0173.975569

Il festival ha il patrocinio di Regione Piemonte, Ente Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Centro Studi nazionale sul tartufo, Associazione Sindaci dei Comuni del Roero, Associazione Commercianti Albesi, Città di Alba, Comune di Roddi, Ecomuseo delle Rocche del Roero, Consorzio di tutela del Roero, Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di risparmio di Bra.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…