In gita scolastica per scoprire la focaccia di Recco Igp

Iniziata quasi in sordina alcuni anni fa, sta prendendo sempre più importanza il ruolo della Focaccia di Recco Igp quale materia di studio nei vari Istituti superiori di specializzazione gastronomico /alberghiero, richiamati dalla fama di questo prodotto che ha reso famosa nel mondo la Città di cui porta il nome e che oggi è tutelato dall’Unione Europea con l’Indicazione Geografica Protetta. Sono infatti già cinque i pullman di studenti che, nei mesi di aprile e maggio, arriveranno a Recco per studiarne storia e pratica. Tutti gli incontri avranno il medesimo programma: arrivo a metà mattinata presso il ristorante designato e sistemazione nella sala riservata con sedie a platea e tavoli dimostrativi.
1° parte – TEORICA

Storia del prodotto, del Consorzio e dell’Iter che ha portato la Focaccia di Recco ad ottenere l’IGP e ad essere inserita fra le circa 300 eccellenze italiane che rappresentano l’ITALIA nel mondo ( DOP e IGP).
2° parte – PRATICA

 I titolari del locale ospitanti daranno una dimostrazione in diretta di tutte le fasi della preparazione del prodotto, dalle materie prime utilizzate per l’impasto, alla stesura delle sfoglie e del formaggio fino alla cottura in forno. I ragazzi che si saranno accreditati potranno provare direttamente.

Ore 12,30 circa termine lezione pratico/teorico e breve pausa.

3° parte – PRANZO

Momento conviviale a tavola per la degustazione della Focaccia di Recco col formaggio IGPe a seguire un menù tipico locale. Nel pomeriggio tempo libero per visitare la città. Ore 17 circa partenza e rientro.
Si inizia giovedì 20 aprile presso il ristorante Vitturin a Recco con un pullman di 50 persone fra allievi ed insegnanti provenienti dalla Scuola di Formazione Apolf Agenzia di formazione per l’orientamento e il lavoro di Pavia, partecipata al 70% dal Comune di Pavia e 30% dalla Provincia di Pavia. 
Appuntamento successivo martedì 2 maggio con l’Istituto d’Istruzione Superiore Piera Cillario Indirizzo Arte Bianca di Neive (CN). Questa volta saranno ben due i pullman provenienti dal Piemonte: di conseguenza, dato l’alto numero di partecipanti, saranno suddivisi in altrettanti gruppi ospitati uno al Ristorante Alfredo e l’altro dal Ristorante Lino, sempre a Recco.
Venerdì 12 e sabato 13 maggio in arrivo da Milano un gruppo di studenti dal CFp Galdus che concentra la sua attività formativa in corsi di specializzazione nel food and beverage. Da parte loro, richiamati dalla focaccia è stato però richiesto un approfondimento più ampio della storia di Recco quale capitale gastronomica della Liguria, né è scaturito così un programma che è andato oltre alla Focaccia di Recco, consentendo al Consorzio di proporre un programma spalmato su due giorni, deviando il gruppo anche alla vicina Camogli.
Martedì 9 maggio ritorna a Recco, sempre dal ristorante Vitturin, la Scuola di Formazione APOLF di Pavia, questa volta con un gruppo di 30 ragazzi diversamente abili che, con le mani in pasta, si divertiranno imparando una nuova arte. Al termine pranzo a tavola, tutti uniti in nome della Focaccia di Recco.
Sono queste preziose occasioni di divulgazione mirata della fama del prodotto, opportunità per il Consorzio di creare anche occasioni di lavoro per i propri consorziati in giornate feriali fuori da festività, ponti o grandi afflussi turistici, che a turno e a seconda delle necessità logistiche, ne ospitano i partecipanti. 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…