La cura del tango alle Officine Solimano di Savona

Lunedì 2 ottobre dalle 18 alle 20, il Teatro Cattivi Maestri delle Officine Solimano di Savona ospiterà “Caminito Tango: un dialogo con il tango”, iniziativa organizzata dal Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL n. 2 savonese, dall’Associazione Familiari Pazienti Psichiatrici, dall’Associazione di Auto Mutuo Aiuto “un club per amico”, con il patrocinio del Comune di Savona, in collaborazione con alcune importanti realtà di scuole di tango del territorio e dal laboratorio analisi della comunicazione. Una riflessione sul tango e sulla sua applicazione alla terapia psicologica, attraverso la presentazione di quadri, racconti, performance.“Caminito Tango” propone un percorso di ricerca, un dialogo con il tango e con le emozioni sperimentate nell’abbraccio di questa disciplina. “Scopri il tango che c’è in te: ognuno di noi è in grado di ballare tango ed esso può divenire come nella tangoterapia una tecnica esperenziale finalizzata allo sviluppo personale e un metodo di esplorazione e potenziamento delle risorse e delle capacità di ogni persona”, spiegano gli organizzatori.
Il laboratorio di tango – terapia non è una lezione di tango, ma ne utilizza la musica e le dinamiche per ottenere un obiettivo: l’espressione completa e consapevole di sé. “Caminito Tango, un cammino che ricorda la strada percorsa per una ricerca interiore ma anche tutte le strade percorse nel passato e nel presente dai popoli che per necessità – molte volte necessità tragica come quella che sta accadendo oggi – e a volte per scelta si sono susseguite sulle terre e sui mari del mondo. Tango perché di tango si parla e perché in questa parola è contenuta, nella sua derivazione di origine africana ‘tangò’, che significa terra, la narrazione di vite e storie di migranti, di solitudine e di sofferenze dalle quali e per le quali si ricerca una ‘possibile gioia’”.

Il due ottobre presso il teatro dei Cattivi Maestri all’interno delle Officine Solimano la cittadinanza è invitata a una iniziativa dove si verrà introdotti sulle “note” di un aperitivo autogestito (ognuno porta qualcosa), all’esperienza emotiva del tango. La presenza a Savona di un giovane maestro di tango di fama internazionale Juan Cantone che ballerà con Laura Marelli di tangozero sulle tele preparate dall’artista Simonetta Porazzo rappresenterà il gran finale dell’iniziativa.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…