La favola del flauto magico al Teatro sociale di Camogli con la Tosse e la voce Linda Campanella

Domenica 19 marzo alle 17 (biglietti a 20 e 15 euro) al Teatro Sociale di Camogli la Fondazione Luzzati-Teatro Della Tosse presenta “La favola del flauto magico” con i burattini di Bruno Cereseto disegnati da Emanuele Luzzati. Un particolare allestimento del Flauto Magico che segna l’incontro sulla scena tra i burattini di Emanuele Luzzati e Bruno Cereseto e la musica di Mozart, suonata e cantata dal vivo da un ensemble di musicisti, attori e cantanti lirici che eseguono le principali arie e duetti del capolavoro mozartiano.La storia d’amore tra l’eroe Tamino e Pamina: un amore contrastato dalla Regina della Notte madre di Pamina e propiziato invece da Sarastro, il mago sacerdote che alla fine celebrerà le nozze tra i due giovani. Per raggiungere il suo amore Tamino dovrà superare una serie di prove, aiutato da un flauto magico e da uno straordinario compagno di avventure, l’uccellatore Papageno, mezzo uomo e mezzo uccello e curioso abitante dei boschi. Anche Papageno coronerà il suo sogno d’amore insieme alla sua Papagena. Tra piume, stracci colorati e le foreste incantevoli disegnate da Emanuele Luzzati, lo spettacolo si trasforma in un entusiasmante e coinvolgente viaggio nella fantasia e nella musica di Mozart.

A dar voce alla Regina della Notte, a Pamina e a Papagena sarà il soprano savonese Linda Campanella, una delle più belle voci nel panorama lirico italiano, “… voce estesissima e incredibilmente sicura nel registro acuto e sovracuto, musicalmente impeccabile, espressiva e scenicamente deliziosa… ” (A. Merli). Savonese, si é diplomata brillantemente sia in Pianoforte che in canto. perfezionando lo studio del suo repertorio con Renata Scotto, Rockwell Blake, Robert Kettelson Alida Ferrarini. Ha iniziato la sua carriera professionistica nel 1998 che l’ha portata a cantare in alcuni dei principali Teatri ed Enti lirici e per prestigiose Istituzioni musicali italiane (Teatro Regio di Torino, Filarmonico di Verona , Donizetti di Bergamo Fondazione Toscanini di Parma Auditorium Verdi di Milano…..) e all’estero in Teatri europei ed extraeuropei, dove ha interpretato i principali ruoli del suo repertorio che corrisponde a quello del soprano lirico-coloratura. Mozartiana di vocazione ha cantato come Susanna, Madame Herz, Zerlina, Donna Anna e Regina della notte; ha debuttato circa 50 ruoli operistici in molti casi prime esecuzioni. Notevole il suo repertorio neIl’ambito della liederistica, della musica sacra e della musica contemporanea (alcuni importanti compositori, viste Ie sue qualità virtuosistiche, hanno scritto per lei alcune pagine o ruoli d’opere). A fianco di Linda Campanella ci sarà il giovane baritono Roberto Maietta, a sostenere le parti di Papageno e Sarastro. Vincitore del prestigioso Concorso Toti Dal Monte nel 2015, ha già interpretato importanti ruoli, collaborando intensamente con il Tetro Carlo Felice di Genova. L’accompagnamento strumentale sarà affidato ad Andrea Albertini (pianoforte), Arianna Menesini (violoncello) e Alessandra Masoero (flauto), mentre le voci fuoricampo di Enrico Campanati, Pietro Fabbri, – Alessandro Damerini, Sara Cianfriglia e Bruno Cereseto interpreteranno i vari personaggi.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…