La prima dei Buio Pesto a Loano

 Una tradizione che si ripete, il tour estivo dei Buio Pesto, longeva e popolare rock band dialettale, parte domenica 26 giugno come sempre da Loano. Al Giardino del Principe, alle 21, a ingresso gratuito, la band capitanata da Massimo Morini presenterà i brani del nuovo disco “Liguri”, album che propone, sull’onda del sound degli ultimi 50 anni, 33 canzoni dal gusto vintage.

 “Liguri è un doppio CD e racconta come siamo e come eravamo, tra luoghi comuni, manie e nuove nevrosi, benevolmente osservati dal disco combinatore del telefono che è l’immagine simbolo dell’album e del tour. I due CD sono stati nostalgicamente chiamati Lato A e Lato B, come nei vinili di una volta. L’immagine del Lato A è il Disco Combinatore del Telefono anni ’60 e ‘70, quella del Lato B è un Cubo di Rubik, simbolo degli anni ’80, orientato in modo da mostrare i colori della bandiera italiana”, spiega Massimo Morini. 

Lo spettacolo, come sempre, è ricco e multimediale, non solo le canzoni ma anche video, interviste, inserimenti di personaggi legati alla Liguria e allo spettacolo, da Annalisa a Fabrizio Frizzi, da Raoul Bova e Francesco Renga. Novità del tour 2016 sarà la “trasmissione televisiva” intitolata “60 70 80”, condotta in studio dai due presentatori ufficiali del tour, autori anche delle innumerevoli interviste esclusive che verranno proiettate sul maxi-schermo e che intratterranno il pubblico tra una canzone e l’altra: Gianni Rossi di Diano Marina (già presente da tre stagioni, noto conduttore del Red Carpet del Festival di Sanremo) e Roberta Capelli di Sanremo (speaker di Radio Sanremo).

 

La Formazione vede il ritorno di Simone Carabba in qualità di tastierista e corista, al posto di Luca Dondero. Si conferma il resto della formazione che vede Massimo Morini alla voce e alle tastiere, Nino Cancilla al basso, Gianni Casella e Federica Saba alla voce, Giorgia Vassallo alla voce e cori, Massimo Bosso ai testi e coro.

 

Tra i brani inediti spicca “Liguri”, che dà il titolo al CD e fotografa vizi e virtù di chi popola la nostra regione. Nel videoclip il ritornello è cantato da una parata di vip “made in Liguria”: il Gabibbo, Vittorio Brumotti, Antonio Ricci, Serena Garitta, Dario Vergassola, Luca e Paolo, Maurizio Lastrico, i Bruciabaracche, Sandro Giacobbe, i Ricchi e Poveri (Angelo Sotgiu e Angela Brambati), i Matia Bazar (Piero Cassano), Piero Parodi, Francesco Baccini, Annalisa, Moreno, Franco Malerba, Tullio Solenghi, Carla Signoris e Corrado Tedeschi. I proventi del suo utilizzo andranno al progetto “Ambulanza Verde”.

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…