La Vitalità creativa del vuoto ad Andora 

Inaugura giovedì 3 agosto 2017 alle 21, nelle sale del Museo Mineralogico Luciano Dabroi, la mostra, a cura di Viana Conti e Christine Enrile, “Daniele Aletti | Quando la Scultura inaugura uno spazio – Daniela Madeleine Guggisberg | Vitalità Creativa del Vuoto”. L’esposizione sarà aperta fino al 15 ottobre, ogni sabato e domenica, dalle 19 alle 23 fino al 17 settembre, mentre, dal 23 settembre, sarà aperta nei medesimi giorni, ma dalle 15 alle 19. La mostra propone sculture affascinanti in dialogo con l’esposizione permanente di più di 5000 minerali presente a Palazzo Tagliaferro. Inserita nel programma di valorizzazione del patrimonio museale promosso dal Comune di Andora in collaborazione con C|E Contemporary, propone le opere scultoree della coppia di artisti svizzeri Daniele Aletti e Daniela Madeleine Guggisberg che fanno nascere le loro opere dalla pietra, dal marmo, realizzando immagini evocative che richiamano a forme primitive.  

Per le loro opere scelgono i marmi più vari: i neri Ormea e Marquinia, i bianchi Carrara e Statuario, i rossi dell’Elba, Villarchiosso, Breccia di Toirano, Nava, il viola Piemonte, il rosa Nava, il Granito Sardo, il dorato serico del legno di rovere, il sabbia di Desertetto, firmati Aletti; sfilano la Pietra dorata, il Bianco di Naxos, il rosa del Portogallo, il nero Portoro marezzato di venature, il Verzino di Frabosa, la Pietra di Rezzo, il Persichino, firmati Guggisberg. 

 

Le loro opere nascono con l’ausilio di un arsenale di smerigliatrici e scalpelli, punteruoli e martelli, trapani e dischi diamantati, attrezzature ad acqua per eliminare la polvere, gravine e carta vetro, sgorbie, cavalletti e manichette, tutti allineati nel loro laboratorio situato sulla collina dell’Alta Langa 

 

La lettura delle opere scultoree di Daniele Aletti (nato a Olten nel 1962, Svizzera, di origine italiana), e di Daniela Madeleine Guggisberg (nata a Zurigo nel 1963) – coppia di artisti che dal 1994 vive e lavora a Sale S. Giovanni, Cuneo, Italia – non prescinde dalla loro qualità di vita, improntata, in famiglia, alla pratica dello yoga, all’esercizio del vuoto tramite la meditazione, né dal loro habitat, dal luogo cioè che hanno scelto per la loro comune esistenza.

 

Programma Giovedì 3 agosto 2017 ore 21.00: 

Benvenuto della Presidente della CE Contemporary Christine Enrile  

Saluto del Sindaco di Andora Mauro Demichelis e dell’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi 

Introduzione alla mostra della curatrice 

A seguire rinfresco.

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…