L’avaro con Benvenuti a Borgio Verezzi

Ancora una prima nazionaleil piazzetta Sant’Agostino a Verezzi per il Festival teatrale.Domenica 7 alle 21,30, e in replica lunedì 8, andrà in scena “L’avaro”, una delle più note e rappresentate commedie di Molière, nella versione curata dal regista e drammaturgo Ugo Chiti e prodotta da Arca Azzurra Teatro con Alessandro Benvenuti nei panni dell’avaro Arpagone. Chiti innesta le vicende dei grandi classici nel linguaggio, forte, crudo, e a volte comicissimo che gli è proprio. E anche nel caso di questo Avaro molieriano, anche grazie all’apporto del “primattore” Benvenuti, pur seguendo con grandissimo rispetto la vicenda, i tempi e la lettera del grande classico, il testo della riscrittura si plasma e si radica nel corpo degli attori della compagnia. Sul palco: Arpagone – Alessandro Benvenuti; Valerio – Gabriele Giaffreda; Elisa – Lucia Socci; Cleante – Andrea Costagli; Freccia, Commissario – Massimo Salvianti; Mastro Giacomo – Dimitri Frosali; Mastro Simone, Anselmo – Paolo Ciotti; Frosina – Giuliana Colzi; Mariana – Desirée Noferini. Costumi Giuliana Colzi; Luci Marco Messeri; Musiche Vanni Cassori, Jonathan Chiti; Aiuto regia Chiara Grazzini                    

Info e prevendita: Ufficio Festival Teatrale, Viale Colombo, 47 – Borgio Verezzi – Tel. 019.610167 – biglietteria@comuneborgioverezzi.it – www.festivalverezzi.it 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…