Le eccellenza della Liguria in mostra accanto ai tartufi di Alba

Si parla anche ligure all’ 86° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba che dal pomeriggio di sabato 29 ottobre sino a martedì primo novembre anima il centro storico di Alba. Nella centralissima Piazza Risorgimento ci sarà un “cooking show permanente” che vede i focacciai recchesi “esibirsi” preparando la focaccia col formaggio di fronte al pubblico mantenendo fede alla tradizione che vuole questo prodotto “fatto-cotto-servito”. Nel Cortile della Maddalena, sede del Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, in un ambito dedicato alla Liguria, con il Consorzio della focaccia di Recco col formaggio saranno presenti anche due suoi consorziati, il Ristorante Manuelina e il Ristorante Da O Vittorio, che davanti ad una platea selezionata si esibiranno in due cooking-show d’eccezione: Manuelina con “ Muscoli della Spezia su vellutata di cannellini”, ricetta preparata con i mitili della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini e Da O Vittorio con “Carpaccio di gambero con burrata di bufala e pesto leggero”, ricetta preparata con i gamberi di Sanremo della Cooperativa Gambero Rosso di Sanremo e Cooperativa F.lli della Costa di Bordighera.Anche l’associazione Go Wine organizza la 16° edizione della manifestazione “Langhe e Roero in Piazza” Lungo la Via Cavour e nella Piazza Risorgimento (Piazza Duomo) nel cuore del centro storico di Alba, saranno di scena i prodotti d’eccellenza del territorio: i formaggi – dal Raschera fino al Castelmagno e – i prodotti ortofrutticoli – dal Porro di Cervere all’Aglio – e alcune delle specialità dolciarie più conosciute – dalle Praline alla tradizionale Torta di Nocciola, fino ai ricercati Baci di Cherasco.

E poi ancora: dal Miele al Salame alle Tome di Langa, il centro storico sarà pervaso dai profumi delle varie specialità della Granda. A fianco dell’eccellenza gastronomica non mancherà il vino: secondo tradizione sarà allestita un’”Isola del vino”, dove saranno presentate in degustazione circa 100 etichette di Langhe e Roero, in rappresentanza della migliore produzione vinicola del territorio.

GLI ESPOSITORI di LANGHE, ROERO E DELLA GRANDA del 29 e 30 ottobre:

I baci di Cherasco – Confetteria Barbero, Cherasco

Il cioccolato – Maniero Dolci e Cioccolato, Villafalletto

Le paste di melighe, la frutta sciroppata – Antichi Sapori di Langa, Torre Bormida 

Il miele – Mieli Amel, Savigliano

La cognà – Cascina delle Grazie, Pralormo

Il castelmagno – Cooperativa La Poiana, Castelmagno

Il babau d’la foja e il generaj del fen – Schiavini e Sapori, Gerbola di Villafalletto 

Il raschera, il seirass e il testun al fen– Selezione Damiani, Frabosa Soprana

L’orchidea di Langa (toma) – Antichi Sapori di Langa, Torre Bormida

La mica al pepe rosa e le lonze al Barolo – Boggione Silvano, Monchiero

La farina – Molino Marino Felice, Cossano Belbo

La pasta fresca – La Cucina delle Langhe, Dogliani

L’aglio e le cipolle – Capra Anna, Benevello

La bagna cauda, acciughe al verde, antipasto piemontese – I Frutti della Mia Langa, S. Vittoria d’Alba 

I funghi – Inaudi, Borgo San Dalmazzo

Il porro di Cervere – Consorzio di Tutela, Cervere

La castagna – Volo Ornella, Boves

I salumi – Armini Salumi, Guarene e Prunotto, Alba 

Il cappone di Morozzo – Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Cappone di Morozzo 
OSPITI LIGURI

Gli ospiti “fuori territorio” di questa edizione:

Le acciughe sotto sale – Cooperativa Mare (Albenga)

Il Consorzio della Focaccia di Recco 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…