Le lattine di Tiziana Guatelli ad Albissola

Venerdì 13 ottobre, alle 18, alla Fornace Alba Docilia, nel centro storico di Albissola Marina, per l’inaugurazione della mostra ‘Arte e storia nella prestigiosa collezione di lattine di Tiziana Guatelli’, organizzata dall’Associazione culturale Arte Doc e curata da Simona Poggi e Daniela Lauria. Approfondirà il legame tra la Liguria e gli imballaggi per il confezionamento dell’olio d’oliva, dai contenitori in terracotta alle lattine di banda stagnata litografata che decretarono un nuovo e proficuo rapporto tra arte e industria nella Regione alla fine dell’Ottocento.  Spiega Daniela Lauria: ” Lungo il percorso espositivo saranno collocate le opere appartenenti a numerosi disegnatori di fama nazionale e internazionale, ma anche quelle realizzazioni di artisti e grafici sconosciuti, consentendo di avere un quadro abbastanza ampio dell’evolversi del gusto di oltre cento anni, dal liberty, all’art nouveau, al decò, alle avanguardie, e di aggiungere un tassello sulla storia dell’emigrazione italiana nelle Americhe”. “La produzione ceramica del nostro territorio – aggiunge Simona Poggi – era anche caratterizzata dalla realizzazione di manufatti in terracotta che probabilmente servivano anche a contenere l’olio. Gli orci, recipienti panciuti a due manici con un becco per lo svuotamento, ne sono un esempio illuminante così come le grandi giare che hanno origini antichissime e che potevano contenere grandi quantità di olio. Questa mostra nasce dall’unione di due tradizioni secolari liguri: quella olearia, che ha come riferimento la città di Imperia, e quella artistica, per la quale Albisola rappresenta una delle eccellenze nazionali”. L’esposizione resterà aperta fino a domenica 12 novembre. 

Giovedì 26 ottobre, alle 21, ‘Serata in Fornace’, a cura di Laura Cerponi, dedicata allo stoccafisso e all’attività dell’azienda albisolese ‘Albigadus’, che opera da 70 anni. Si chiamerà “L’oro Bianco dei Vichinghi – La cultura del Pescestoccu in Liguria”, viaggio fotografico, storico e culinario a ritroso dalla Liguria alle Isole Lofoten.

Al giovedì, alle 17, proseguono gli incontri di ‘Inuetta’, l’oretta a tema libero dedicata al dialetto. Sono entrati nel vivo: si è cominciata a preparare una recita per Natale tutta in dialetto. La Fornace è aperta al giovedì dalle 17 alle 19, al sabato e alla domenica con orario 10-12 e 17-19. In occasione delle aperture si può visitare, come sempre, la mostra permanente ‘I Macachi – Il presepe di Albisola’.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...