Le ricette Veg&Crock di Noberasco firmate Lorenza Giudice

Lorenza Giudice, albenganese, consulente del settore food, blogger (la si trova su anchesenza.com), prosegue la sua collaborazione con liguriaedintorni.it, e lo fa questa volta con una sua esperienza lavorativa, una consulenza per i nuovi prodotti di Noberasco 1908. Ecco una ricetta e il racconto della sua esperienza firmata Lorenza Giudice.

In questi ultimi mesi ho avuto il privilegio di occuparmi di un progetto gastronomico stimolante per un prestigioso BRAND dell’Azienda Noberasco il VEG&CROCK.

Questi nuovi prodotti mi hanno ispirata a nuove emozioni, allegre, sane, simpatiche e colorate. Sono petali di Pomodoro, Peperone, Carota, Barbabietola, Patata dolce, Topinambur, come chips. È nata così una nuova sfida, sei prodotti dell’orto evoluto, urbano, glam, smart come il nostro tempo. Una qualità che possa essere consumata all’origine, straordinaria e sana oppure trasformata in poco tempo in un piatto più costruito, esclusivo.

L’esperienza di progettare un piatto, semplice, cucinato con materie prime della nostra quotidiana dispensa, partendo da qualcosa che non conosci, capirne le consistenze, trasformarlo, assaggiare, comporre, fotografare è come dare vita, dove non sei tu a decidere il tempo, perché è già stato deciso, solo 5, 10 o 20 minuti; insomma, qualcosa di antico nell’innovazione, un sogno.

Nel mentre che sperimenti, ti immedesimi, entri nei personaggi dei tuoi piatti e siccome i miei attori sono gli alimenti, all’improvviso, penso ad una storia, sento la voce dei petali di verdure che mi parlano, raccontano le loro giornate, le emozioni, vivono, e nasce nel mio blog:

“Ciao sono un petalo di pomodoro, potresti trasformarmi in qualcosa di diverso, oggi vorrei cambiare abito”.

“Dimmi petalo come ti senti oggi, elegante, sportivo, ginnico, hai per caso una cena?”

“Si ho una cena, però non troppo impegnativa, vorrei vestirmi velocemente facendo colpo e non voglio darmi solo una spolverata”.,

“Sai cosa ti dico… le mezze maniche non sono solo t-shirt, quindi ho deciso come sarai”.

“Ma quanto tempo ci vuole? Non ne ho molto”.

“Prometto ci vorranno solo venti minuti e diventerai così:


Ciao ci vediamo nei prossimi giorni con il Topinambur, chissà cosa mi chiede…segui il #vedicome di Noberasco.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…