Le rose della Valle Scrivia in festa a Busalla

Busalla rivive nel secondo weekend di giugno, da ormai 16 edizioni, la tradizione della Festa delle Rose – Busalla è un fiore. Le Rose della Valle Scrivia, in questi anni, hanno goduto di grande eco, profumatissime e adatte a molte preparazioni gastronomiche, sono anche protagoniste di un rilancio della cultura tradizionale e del turismo della Valle Scrivia. Ultimo testimonial della Rosa è stato l’astronauta Paolo Nespoli, al quale l’organizzazione della festa di Busalla ha fatto pervenire direttamente in orbita sulla Stazione Orbitante Internazionale un “miniquilt” che riproduce le famigerata rosa. La festa della Rose di Busalla si svolgerà lungo il centro della cittadina dell’entroterra ligure sabato 9 e domenica 10 giugno.

 

Il programma prevede alcune anticipazioni per venerdì 8 giugno. Alle ore 9.00, infatti, in Villa Borzino, aprirà la rassegna Quilting Weekend Busalla, esposizione di quilting nel quale si snoda il percorso mostre “Baltimora, bellezza senza tempo” e “Fili&Arte” di Roberta Chioni, celebre artista di fama internazionale. Alle ore 20.30, tra le suggestive rocche della località Bastia (Busalla) il memorial “Mille luci per Livio”: escursione notturna di 5 Km a lume di candela. Sarà anche l’occasione per ricordare la mitica figura di Virginia Peirano, che sposò Paolo Spinola, ultimo proprietario di Palazzo Spinola di Pellicceria a Genova. Virginia sarà la protagonista di un attesissimo romanzo in Inghilterra. Caterina Olcese Spingardi e Mattero Moretti ci racconteranno l’appassionante vita di questa donna, alla quale fu dedicata anche una nuova rosa. La serata si concluderà con l’orchestra Carmen nella sala della musica di Villa Borizino.

Si entrerà nel vivo della manifestazione sabato 10 giugno, a partire dalle ore 10.00. Lungo tutto il paese e nelle piazze principali saranno allestiti mercatini di prodotti tipici, prodotti dell’artigianato locale, di antiquariato, di hobbistica e attività creative e giochi per bambini. Fulcro dei mercatini dei prodotti tipici saranno sciroppo di rose, marmellate e gelatine alla rosa, canestrelli aromatizzati alle rose, ravioli alla rosa, pasta con petali di rosa nell’impasto, birra alla rosa e tanti altri prodotti che vedono nella Rosa della Valle Scrivia il loro ingrediente principale. Al Ristorosa (apertura sabato, alle 12.00 e alle 19.00, domenica solo alle 12.00) sarà possibile degustare menù alla rosa oppure piatti della tradizione. Da non perdere assolutamente i ravioli con ripieno di petali di rosa e sugo alla rosa! Nei negozi di Busalla sarà allestita la mostra “La Rosa della Valle Scrivia scopre Busalla e il suo territorio”: disegni e opere artistiche realizzate dai bambini di Busalla in occasione della festa.

Nel pomeriggio di sabato la festa si espanderà anche nel parco di Villa Borzino, dove sarà possibile visitare la villain un percorso tra storia e contemporaneità, interpretato dai giovani attori della compagnia teatrale “Artisti al Buio”.

Nella giornata di domenica, oltre ai mercatini già allestiti nel sabato della festa, nel lungo argine Scrivia si svolgerà la tradizionale Fiera di Sant’Antonio. Si informa che nella giornata di domenica sarà possibile disporre dell’ampio parcheggio che la soc. Iplom ha messo a disposizione per l’evento (via Carlo Navone, proprio accanto al Ponte Vecchio sullo Scrivia).

Nel pomeriggio spettacolo degli Sbandieratori di San Damiano d’Asti, lungo le vie cittadine e in villa Borzino. Inoltre intitolazione del nuovo roseto di Villa Borzino alle donne vittime di violenza. Il roseto è stato realizzato con la collaborazione dei ragazzi del Progetto Smart Valley – Piano Inclusione Abilità al plurale, finanziato tramite il Fondo Sociale Europeo.

A seguire spettacolo teatrale Viva le differenze abbasso l’indifferenza della compagnia Teatrando s’impara con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Busalla, e a conclusione la premiazione del concorso riservato ai ragazzi delle scuole. Concluderà la festa Silvana Ghigino, architetto e autrice del volume “Il parco nascosto – Villa Pallavicini a Pegli” (Sagep Editori), progettista tra le altre cose dei restauri di Villa Borzino: racconterà i significati esoterici del parco di Villa Pallavicini e alcune curiosità sul parco di Villa Borzino. Durante la Festa delle Rose, gli esercizi commerciali di Busalla saranno aperti dalle 9.00 alle 19.30 nella giornata di sabato e dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00 in quella di domenica. Le vetrine dei negozi saranno a tema floreale. La Festa delle Rose è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Busalla e dalla Pro Loco di Busalla.

Info: www.festadellerose.prolocobusalla.it e www.comune.busalla.ge.it

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...