Loano, classica e bande per celebrare il 2 luglio

“Aspettando il 2 luglio” è il titolo che si svolgerà nell’Arena Estiva Giardino del Principe alle 21,45 di giovedì 30 giugno. Protagonista la banda dell’Associazione Musicale S. Maria Immacolata che proporrà musica classica, repertorio bandistico, colonne sonore. Venerdì 1 luglio, alle 21 monsignor Guglielmo Borghetti vescovo coadiutore della diocesi di Albenga – Imperia celebrerà messa a cui farà seguito la veglia notturna. Sabato 2 luglio, alle 11, messa solenne celebrata da monsignor Antonio Suetta vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo. Alle 20, in piazza Italia il lancio del “balùn bulante” (mongolfiera), a cura dell’Associazione Amici di Bellissimo di Dolcedo. Dalle 20.30 la processione con confraternite provenienti da tutta la Liguria accompagnate dalle bande S. Maria Immacolata di Loano e la G. Moretti di Pietra LigureLe origini della festa del 2 luglio risalgono al 1637 quando all’orizzonte di Loano apparvero le navi dei pirati barbareschi pronti a mettere a ferro e fuoco la città. Gli abitanti si raccomandarono alla Madonna della Visitazione e uscirono in processione con fiaccole, candele, stendardi e crocifissi. Nel buio notturno quel movimento di luci e aste spaventò i pirati che credettero erroneamente di trovarsi davanti una guarnigione difensiva, per cui rinunciarono all’attacco (lo stesso successe ad Albenga, non così a Ceriale che fu saccheggiata e i suoi abitanti presi schiavi).

 

A Loano la festa del 2 Luglio è anche Festa del Mare, perché il gruppo scultoreo della Madonna della Visitazione, portato in spalla dalla confraternita delle Cappe Turchine, compie una sosta per offrire un omaggio speciale al mare e ai suoi Caduti.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…