Musica folk, Loano premia il genovese Filippo Gambetta

Mercoledì 20 luglio, a Loano il Festival dedicato allamusica tradizionale raggiunge lo Zenit con due appuntamenti di grande rilievo. 

Si comincia alle 18.30 ai Giardini Caduti di Nassiriya, dove i giornalisti Ciro De Rosa e Jacopo Tomatis, accompagnati dalla musica di Filippo Gambetta e Emilyn Stam presenteranno il volume “La musica Folk” a cura di Goffredo Plastino, etnomusicologo che sarà presente all’incontro. Un’opera di grande valore scientifico e artistico dove Plastino ha raccolto documenti, saggi, interviste, approfondimenti che riflettono la ricchezza, la complessità e le tante controversie del folk music revival degli anni Sessanta e Settanta. Si parla di Caterina Bueno, Giovanna Marini, Eugenio Bennato, Antonio Infantino, Otello Profazio, Riccardo Tesi, il Gruppo Padano di Piadena, Cantovivo o E’ Zezi di Pomigliano d’Arco, per arrivare al revival di pizzica e tammurriata.

 

Alle 21.30, il festival si sposterà allo Spazio Culturale Orto Maccagli per festeggiare Filippo Gambetta, vincitore del Premio Miglior Album 2015 con l’album “Otto Baffi”. L’artista genovese farà conoscere al pubblico le musiche tradizionali per organetto, da lui composte, confrontandosi con i ritmi e le melodie legate alle musiche tradizionali da danza. Sul palco assieme a Filippo la pianista e violinista canadese Emilyn Stam.

 

“Stria”, “Pria Goaea”, “Andirivieni” e “Otto Baffi” sono gli album incisi da Gambetta. Ha suonato in alcuni dei festival folk più importanti del mondo e collaborato con grandi nomi del folk internazionalicome l’Edmonton Folk Festival, il Vancouver Folk Music Festival, il Kaustinen Folk Music Festival, il Bruxelles Folk Festival. Oliver Schroer, Jaron Freeman Fox, Gioele Dix, Gabriele Mirabassi, Riccardo Tesi, Jean Michel Veillon e Nuala Kennedy sono alcuni degli artisti con cui Filippo ha collaborato negli ultimi anni. E’ membro dei progetti Liguriani (gruppo savonese guidato da Fabio Rinaudo con cui Filippo tiene da oltre dieci anni numerosi concerti in tutta Europa) e Choco Choro. Filippo Gambetta ha insegnato in prestigiosi camp tra Italia, Belgio, Spagna e Francia.

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…