Natale al Beigua alla ricerca dei Beig

Vigilia di Natale alla ricerca dei Beig, il popolo delle fate e dei folletti che abita i boschi ed i torrenti dell’Alta Valle Orba. L’appuntamento è per sabato 24 dicembre dalle 10. Un’idea speciale per una giornata magica per tutti, grandi e piccoli: una piacevole passeggiata in chiave natalizia. L’itinerario è semplice nell’area del monte Beigua, sino al Tiglio Monumentale della Miculla (loc. Piampaludo, Sassello SV), dove, con l’aiuto dei piccoli beig, grandi e piccoli saranno coinvolti in una magica storia a cavallo tra fantasia e realtà, tra eroi fantastici e di tutti i giorni, alla scoperta dei tesori del Beigua e della Foresta dell’Orba. Al rientro dall’escursione sarà possibile incontrare i beig nel presepe del borgo. Consigliata attrezzatura fotografica. Si consiglia attrezzatura da trekking. Per partecipare alle escursioni è richiesta la prenotazione ai seguenti recapiti entro e non oltre venerdì 23 dicembre alle 17, telefono: 0039 347 8300620. In caso di maltempo o per cause di forza maggiore l’escursione potrà essere annullata, nel cui caso sarà cura della guida avvisare gli iscritti. Quota di partecipazione: 8 euro adulti; 7 euro ragazzi (7 -14 anni); gratis bambini (0 – 6 anni).
I Beig sono folletti straordinari che popolano il Parco del Beigua da sempre; la leggenda narra che godano di uno straordinario privilegio, concesso loro in tempi antichissimi dal mitico re Dan: ringiovaniscono ogni volta che colgono nel bosco il sorriso di un bambino. Verde Bruno è il Beig più conosciuto con i suoi oggetti magici il Cappello Rivoltabile e il Granato ha il compito di mettere ordine nel creato, restituire ad ognuno la propria identità perduta, combattere contro il grigiore che avanza e difendere la Natura. Per conoscere a fondo la storia dei Beig si può leggere “Il cappello di Verde Bruno” scritto da Dario Franchello.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…