Pallapugno: la Fipap al lavoro per la stagione 2018

Saranno 10 le formazioni al via della Serie A anche nel prossimo campionato: il Consiglio federale ha infatti esaminato le richieste pervenute dalle società aventi diritto a partecipare al massimo campionato, con la conferma di tutte le squadre interessate, vale a dire Augusto Manzo, Alta Langa, Bubbio, Canalese, Castagnole Lanze, Cortemilia, Merlese, Pro Spigno e Subalcuneo. A queste si è aggiunta l’Imperiese, ripescata in virtù della rinuncia dichiarata dalle prime classificate del campionato cadetto.Per quanto riguarda la Serie B, invece, il Consiglio federale ha preso atto della conferma di partecipazione al prossimo campionato da parte di Albese, Caraglio, Don Dagnino, Monticellese, Neivese, Pro Paschese, San Biagio, Speb e Virtus Langhe; ha invece comunicato la propria rinuncia al campionato cadetto la Bormidese. Ricordato che la Subalcuneo (avente il diritto) e la Canalese (prima in C1) non potranno partecipare alla Serie B in virtù delle nuove norme federali che impediscono alla medesima società di poter schierare due squadre nei due massimi campionati, è già stata ripescata l’Augusta Benese (terza classificata in Serie C1) la cui presenza porta a 10, al momento, le squadre già sicure al via nel 2018.

Al fine di completare il range del campionato (12 squadre), la Fipap ha aperto un bando cui possono partecipare le società che non dispongono del diritto sportivo di Serie B: le domande vanno presentate entro mercoledì 25 ottobre, alle 12, presso la Segreteria Generale della Federazione. Sempre entro mercoledì prossimo, vanno trasmesse da parte delle società di Serie C1 le conferme di partecipazione a tale campionato.
I bandi sono pubblicati nella sezione “documenti” del sito della Fipap

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…