Più servizi per i turisti nelle spiagge libere della Liguria

«I clienti delle spiagge libere attrezzate avranno la possibilità di avere più servizi quest’estate ed apprezzare meglio le bellezze della nostra regione. Diamo merito all’assessore Scajola di aver accolto le nostre richieste che vanno incontro non solo alle esigenze degli operatori ma anche alle richieste dei turisti liguri, che riceveranno quindi più servizi e di qualità. Ora attendiamo la rapida approvazione in consiglio regionale per sfruttare la stagione appena iniziata». Commenta così Giovanni Canale, Oasi-Confartigianato Liguria, la notizia dell’approvazione in giunta regionale, del disegno di legge che prevede una serie di modifiche alle leggi 13/1999 e 13/2008, introducendo così diverse novità in materia di Spiagge Libere Attrezzate.

In particolare, grazie all’aumento della volumetria nell’area di competenza le spiagge libere attrezzate offriranno più servizi all’utenza: i metri quadrati dei volumi di servizio passano da 50 a 80 metri per le spiagge libere attrezzate di grandezza pari o superiore a 2.500 metri quadrati, e sarà possibile estendere le attrezzature sportive gratuite sulla zona libera della spiaggia, fino a massimo di 150 metri quadrati. Si potranno organizzare maggiori iniziative ricreative e sportive e utilizzare gli spazi in più per nuovi chioschi o spogliatoi.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…