Il Ponente ligure rilancia la Mail photographic art

Paolo Tavaroli, presidente del Circolo Fotografico San Giorgio di Albenga e fotografo di grande bravura (i premi nazionali e internazionali che ha vinto sono innumerevoli) oggi ci parla di nuove-antiche iniziative fotografiche: la Mail Art che, in Riviera, sta conoscendo nuovi momenti di gloria.

 

Per i 70 anni della FIAF (Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche) il Ponente ligure presenta dei regali concreti al movimento della cultura fotografica. Dopo l’Assemblea regionale svoltasi in Albenga ad opera del locale Circolo Fotografico S. Giorgio, si è costituita una nuova Associazione Fotografica a Taggia: la DIGIT ART IN PHOTO.  Fondata e gestita da soci ed eminenti fotografi già iscritti e partecipi ad altri circoli ponentini quali Marco e Flavio Zurla, Tonino Semiglia, Pietro Gandolfo (addirittura presidente nazionale UIF), Elisabetta Perrone, Arturo Mazza, il nuovo sodalizio porta in dono due grandi iniziative: affiancando i prestigiosi concorsi Nazionali e internazionali già presenti sul territorio (Il Circuito Internazionale del Ponente Ligure e il Concorso Nazionale di S. Giorgio) con un nuovo Concorso estivo e una grande manifestazione di MAIL ART.

Il Concorso di Taggia- Molini di Triora avrà il patrocinio nazionale FIAF e UIF e chiederà ai fotografi di puntare la loro attenzione sui “Borghi d’Italia” con scadenza il 12 luglio 2018.  Fiore all’occhiello degli impegnatissimi organizzatori il Progetto Nazionale “MAIL ART LIGURIA-2018”.

L’arte della cartolina fotografica è un baluardo della foto stampata e di quella creatività che spinge l’artista a cercare l’abbinamento migliore tra francobollo, immagine e testo; nonché della sopravvivenza di importanti rapporti epistolari e di amicizia tra le persone.

Sulla MAIL ART e le sue suggestioni si è già tenuta nel 2017 a Savona, a cura di Giorgio Paparella e del suo Circolo Fotografico Saonensis, con l’aiuto dell’allora Delegato Regionale FIAF Marco Zurla, un’importante mostra convogliata in un bellissimo libro. La nuova Associazione si propone di fare il bis e ripetere quel successo, realizzando un libro e una serie di mostre che contribuiscano a festeggiare i 70 anni della FIAF anche in questo modo: un aspetto per nulla elitario, ma assai vicino alla cultura popolare del nostro paese e della fotografia.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...